Contratto Amiu, il PD tira le orecchie al suo De Pellegrino: “Ma cosa dici”

Il Partito Democratico: "Incomprensibile e ingiustificabile la posizione di De Pellegrino; fieri del lavoro svolto per garantire un servizio efficiente alla città”

Alfonso De Pellegrino

I segretari provinciale e cittadino, Raffaele Piemontese e Mariano Rauseo, Rocco Lisi, Giuseppe D’Urso e Pasquale Russo riprendono il consigliere comunale e collega di partito, Alfonso De Pellegrino, circa la sua posizione relativa al contratto Amiu.

“È incomprensibile ed ingiustificabile la posizione assunta dal consigliere comunale Alfonso De Pellegrino sul contratto di servizio tra il Comune di Foggia e AMIU per la gestione integrata del ciclo dei rifiuti. Perché è incomprensibile ed ingiustificabile che un consigliere comunale del PD delegittimi il complesso e positivo lavoro svolto dalla precedente Amministrazione, dagli assessori e consiglieri comunali dello stesso Partito Democratico, con il prezioso supporto dell'allora sindaco di Bari Michele Emiliano e della Regione Puglia, per superare l'emergenza provocata dal fallimento di Amica e costruire un servizio efficiente.

Di questo risultato andiamo fieri, avendo costruito un modello di gestione pubblica in linea con le più evolute esperienze nazionali, e riteniamo di aver operato nell'esclusivo interesse della  città e dei lavoratori di Amica e Daunia Ambiente. Per questo possiamo sfidare il sindaco Franco Landella a migliorare quanto da noi realizzato attivando la raccolta differenziata, già progettata e finanziata, e portando a regime gli impianti che il centrosinistra ha costruito. Tutti gli approfondimenti tecnici richiesti da De Pellegrino sono stati fatti nel lungo periodo di gestazione del contratto. Sarebbe opportuno ed utile che in Consiglio comunale si evitino insensate critiche a quanto di buono il nostro partito ed il centrosinistra hanno fatto per Foggia e i foggiani”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strage a Orta Nova, triplice omicidio e suicidio: spara e uccide moglie e due figlie di 13 e 18 anni, poi si toglie la vita

  • Mazzi di fiori, lacrime e dolore per Teresa, Miriana e Valentina (il Comune penserà ai funerali): città incredula per l'insano gesto di Ciro

  • Incredibile al carcere di Foggia, detenuto telefona ai carabinieri dalla cella: "Siamo al ridicolo"

  • Bus frena per evitare auto, donna cade e muore: due persone a giudizio per omicidio stradale

  • "Addio Costanzo", il dirigente medico del Pronto Soccorso sempre al servizio dei pazienti: "Era un professionista esemplare"

  • Ingerisce droga, neonata in coma a Foggia: "Monitoriamo parametri vitali, situazione stazionaria"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento