Emiliano ai cinquestelle: "Vi travolgeremo". Vendola? "Mi manca". Frecciatina a Di Gioia: "Psr unica cosa sbagliata"

Michele Emiliano ha aperto oggi la campagna elettorale in vista delle primarie e delle regionali 2020 in largo Albicocca a Bari. Il PSR, il rapporto con i cinquestelle, la lobby del carbone, il centrodestra e Nichi Vendola alcuni degli argomenti affrontati dal presidente della Regione Puglia

Michele Emiliano a Bari dopo il comizio

Una serie di bordate all'indirizzo del Movimento 5 Stelle con il quale Michele Emiliano ha escluso, in maniera netta, un'alleanza al primo turno: "Vi travolgeremo, travolgeremo le loro bugie, le chiacchiere, le infamità" ha poi aggiunto.

Una frecciatina all'ex assessore all'Agricoltura Leo Di Gioia: "Il Psr è l'unica cosa che non è andata bene, è l'unica cosa che dobbiamo aggiustare" e una battuta sul Gargano, "che è convinto che Loredana Capone "una fatina", essendo del Salento lavori solo per il Salento, ma in Salento dicono il contrario che siccome Loredana è del Salento e non può far vedere che lavora per il Salento, lavora per il Gargano. E' normale, succede ovunque questa cosa".

Questo e altro alla prima in assoluto di Michele Emiliano da candidato presidente della Regione Puglia in vista delle elezioni regionali del 2020 in cui il governatore della Puglia, qualora dovesse superare lo scoglio primarie (a tre con Elena Gentile e Leonardo Palmisano), tenterà la riconferma al cospetto di un centrodestra ancora alla ricerca del candidato: "Siamo la Puglia, siamo Foggia, Taranto, Brindisi, Bari, siamo 258 città" ha ribadito il 'Sindaco di Puglia' dal palco di Largo Albicocca zona Bari Vecchia.

Il comizio di Michele Emiliano (video)

Emiliano contro le lobby del carbone

"Dare il proprio numero di telefono, rispondere al telefono a chi è importante e a chi non conta niente, è così che la squadra ha cominciato a vincere le partite, è così che siamo diventati la regione più bella del Mondo, d'Italia, più attrattiva, perché abbiamo preso fiducia nelle istituzioni, nei valori, negli amministratori, non abbiamo accettato più il gioco a sfasciare che era la passione di chi fa politica con i selfie e fa politica con i social, noi siamo in mezzo alla strada a prenderci i fischi, siamo stati quelli dei diritti delle persone, che rifanno i pronto soccorso, siamo quelli che non accettano l'arroganaza, la più brutta è quella dei potenti, dei ricchi e delle lobby: quelli del carbone non vogliono che io sia rieletto presidente, stanno facendo di tutti"

Frecciatina di Emiliano a Leo Di Gioia

"Siamo anche quelli che sanno ammettere gli errori, noi abbiamo avuto in gestione un Psr che non avevamo scritto noi ma che non abbiamo gestito bene, avrei dovuto capirlo prima che era tutto sballato quel Psr, avrei dovuto capire prima che molti di quei bandi non andavano bene, ero convinto di avere la collaborazione di qualcuno che poi mi ha mollato per strada nonostante il garbo con il quale l'ho sempre trattato, la cosa mi è veramente dispiaciuta però adesso stiamo lavorando e io non escludo di trovare con la forza dei nostri dirigenti, dipendenti e responsabili delle misure del Psr a cui dedichiamo questo comizio, perché è l'unica cosa che non è andata bene e dobbiamo aggiustare"

Le accuse al Movimento 5 Stelle

Siamo quelli del rispetto delle istituzioni, rispettiamo gli avversari, i magistrati sempre e in ogni caso, siamo in grado di tenere insieme il mondo rivoluzionandolo ma senza farlo saltare in aria. In Puglia sia chiaro una cosa, con quelli che prima dicevano una cosa e poi ne fanno un'altra noi la maggioranza al primo turno non la faremo mai, se non ci chiedono scusa per tutte le cose che hanno detto contro di noi per poi rimangiarsi tutto. Avevano detto che avrebbero spostato il tap, che avrebbero chiuso l'Ilva e non vogliono nemmeno aiutarci a decarbonizzarla. Il con gente così al governo non ci vado, sia chiaro e noi vinciamo le elezioni anche senza di loro, vi travolgeremo, travolgeremo le loro bugie, le chiacchiere, le infamità che vanno raccontando

L'endorsement a Nichi Vendola (il video)

"Una leadership politico-umana come quella di Nichi a me manca, e se fosse qui oggi io sarei l'uomo più felice del mondo. Ovviamente mi manca Vendola non quelli che si sono serviti di lui, che sono una cosa diversa, perché fingono di rappresentare una sinistra alla quale non hanno mai appartenuto"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma a Cerignola: spara e uccide la vicina, ferisce la moglie e poi si toglie la vita

  • Omicidio nel Foggiano: ucciso 'Fic secc', noto esponente della criminalità garganica

  • Spaventoso schianto sulla A16, perde il controllo dell'auto e si ribalta: l'uomo alla guida è di Foggia

  • Madre urla disperata, bimbo rischia di soffocare con un pezzo di wurstel: autista soccorritore del 118 gli salva la vita

  • Terribile incidente stradale, auto a forte velocità investe ragazzo: "È molto grave, preghiamo per lui"

  • Incidente stradale nel Foggiano: si ribalta mezzo, grave il conducente rimasto incastrato e liberato dai vigili del fuoco

Torna su
FoggiaToday è in caricamento