Uliveti e agrumeti del Gargano più produttivi grazie alle norme approvate in Parlamento

Lo ha assicurato, a Vieste, l'onorevole Colomba Mongiello, componente della Commissione Agricoltura della Camera: “Restituita centralità all'agroalimentare Made in Italy, approvando leggi innovative e finanziamenti straordinari"

L'incontro a Vieste

“Gli uliveti e gli agrumeti del Gargano saranno più produttivi e meglio tutelati grazie alle norme approvate dal Parlamento a sostegno di due filiere d'eccellenza dell'agroalimentare foggiano”. Lo ho affermato l'on. Colomba Mongiello, componente della Commissione Agricoltura della Camera, intervenendo all'incontro con l'associazione dei piccoli olivicoltori di Vieste insieme al candidato sindaco della lista Futura Nicola Rosiello ed ai candidati al Consiglio comunale.

“Il Parlamento a maggioranza PD e il Governo Renzi hanno restituito centralità all'agroalimentare Made in Italy, approvando leggi innovative e finanziamenti straordinari", ha spiegato l'onorevole foggiana. "Con il Piano olivicolo nazionale, diventato operativo un mese fa, si prevede di spendere 32 milioni nel prossimo triennio per incrementare la produzione di olio e promuoverla commercialmente, per il recupero dei frantoi antichi e la valorizzazione paesaggistica degli uliveti storici".

La legge sugli agrumeti caratteristici mira a tutelare queste oasi di biodiversità ed a sostenere anche finanziariamente gli 'eroi' che hanno deciso di non mollare una produzione fondamentale anche per la prevenzione del dissesto idrogeologico in aree di particolare pregio ambientale. "In attesa dell'esame al Senato dopo l'approvazione alla Camera, il Parlamento ha varato una prima misura di sostegno al settore incrementando la quota di succo d'arancia presente nelle bibite vendute in Italia".

"Produzioni agroalimentari come l'olio o gli agrumi esprimono il nostro saper fare e il nostro saper vivere, sempre più apprezzati nel mondo come dimostra la costante crescita dell'export. E' strategico trasformare il buon cibo in un veicolo di promozione dei nostri territori, assecondando il trend espansivo della domanda di turismo enogastronomico ed esperienziale che possono favorire la destagionalizzazione dei flussi d'ingresso nel Gargano".

"Il territorio di Vieste deve cogliere tutte queste opportunità inserendosi nella filiera istituzionale e politica che sta animando la ripartenza economica dell'Italia e della Puglia - ha concluso Colomba Mongiello - L'elezione a sindaco di Nicola Rosiello, anche per le sue specifiche competenze professionali, è il primo atto della strategia di rilancio delle filiere agricole e turistiche della città”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente stradale, auto esce fuori strada e si schianta contro un albero: muore 44enne

  • Tenta il suicidio, sospeso nel vuoto tra il balcone e l'asfalto perde i sensi: figlio, vicino, carabinieri e 115 gli salvano la vita

  • Attimi di tensione al Grandapulia, migranti minacciano di "bloccare il Natale": cariche della polizia e lanci di pietre

  • Terremoti, la Capitanata zona a rischio. Gargano fu devastato da uno tsunami. "A Foggia due edifici su tre non sono a norma"

  • Grave incidente stradale in A14: sei feriti in tre tamponamenti, grave un uomo di Manfredonia

  • Aggredita dai vicini per una colonia felina, finisce in ospedale volontaria animalista: "Colpita in faccia con un portachiavi appuntito"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento