Cerignola, si dimette l'assessore ai Lavori Pubblici: a dicembre Bufano ricevette la visita delle Fiamme gialle

"Motivi personali" sarebbe scritto nel provvedimento lasciato nelle mani del sindaco, Franco Metta, che manterrà l'interim. Pd: "Garantisti ma quadro politico non chiaro"

Scossone nella giunta Metta,  Cerignola. Questa mattina si è dimesso l’assessore ai Lavori Pubblici ed Urbanistica, Tommaso Bufano. Una notizia che cade come un fulmine a ciel sereno sull’amministrazione ofantina. I motivi sarebbero “personali”.

Si tratta dello stesso assessore che il 18 dicembre scorso ricevette perquisizioni domiciliari da parte della Guardia di Finanza. Proprio in quella occasione Metta volle rinnovare pubblicamente la fiducia a Bufano, evidenziando l’esito negativo dell’azione delle fiamme gialle. Da qui lo stupore per le dimissioni odierne.

“Le dimissioni dell’Assessore Bufano sono un fatto politicamente sconcertante – commenta il consigliere del Pd, Daniele Dalessandro-. Stiamo parlando delle dimissioni dell’assessore più importante e politicamente rilevante della Giunta Metta.

Non crediamo alla ragione delle motivazioni personali ma riteniamo che le dimissioni dell’Assessore siano legate alle presunte indagini in corso da parte degli organi inquirenti. È certamente una scelta di buon senso quella dell’Assessore, che gli consentirà di affrontare il futuro con serenità: noi siamo e restiamo garantisti e le persone sono presumibilmente innocenti fino ad eventuali condanne, a maggior ragione in una situazione di notizie non certe e di fonti non ufficiali.

Tuttavia non possiamo ancora una volta sottolineare un quadro politico non chiaro, caratterizzato da procedure amministrative al limite, in una città attraversata da un serissimo problema di legalità e sicurezza che imporrebbero, non al singolo assessore ma all'intera giunta, una posizione di responsabilità e un atto di dimissioni collettive”.

Metta manterrà l’interim.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Maxi evasione fiscale da 30 milioni di euro: scoperto e arrestato imprenditore a Cerignola

  • Cronaca

    Truffe su truffe agli anziani di Foggia, ma non fanno i conti con la polizia: arrestati pregiudicati

  • Cronaca

    Bambina di 2 anni in pericolo di vita, trasportata d'urgenza da Foggia a Firenze da un Falcon 50

  • Regione Puglia

    Assegni di cura, da febbraio al via le liquidazioni: 35 milioni dalla Regione Puglia per 3240 utenti

I più letti della settimana

  • Omicidio a Trinitapoli: ucciso noto pregiudicato di un clan, gravemente ferito un 49enne

  • Scomparso nel nulla da 72 ore, Foggia in ansia per Francesco. La madre: "Non so più cosa fare"

  • Ucciso De Rosa, elemento di spicco della mala di Trinitapoli e del Basso Tavoliere arrestato nel blitz Babele

  • Ritrovato Francesco Pio Tomaiuolo, il 15enne foggiano allontanatosi da casa lunedì scorso

  • Violenta rapina in strada: vittima presa a bastonate, pugni e calci per 5 euro. "Ti diamo fuoco"

  • Vanno a riscuotere il pizzo ma trovano la polizia: 5mila euro e 500 al mese, così taglieggiavano imprenditori dell'Artigiani

Torna su
FoggiaToday è in caricamento