Cerignola, si dimette l'assessore ai Lavori Pubblici: a dicembre Bufano ricevette la visita delle Fiamme gialle

"Motivi personali" sarebbe scritto nel provvedimento lasciato nelle mani del sindaco, Franco Metta, che manterrà l'interim. Pd: "Garantisti ma quadro politico non chiaro"

Scossone nella giunta Metta,  Cerignola. Questa mattina si è dimesso l’assessore ai Lavori Pubblici ed Urbanistica, Tommaso Bufano. Una notizia che cade come un fulmine a ciel sereno sull’amministrazione ofantina. I motivi sarebbero “personali”.

Si tratta dello stesso assessore che il 18 dicembre scorso ricevette perquisizioni domiciliari da parte della Guardia di Finanza. Proprio in quella occasione Metta volle rinnovare pubblicamente la fiducia a Bufano, evidenziando l’esito negativo dell’azione delle fiamme gialle. Da qui lo stupore per le dimissioni odierne.

“Le dimissioni dell’Assessore Bufano sono un fatto politicamente sconcertante – commenta il consigliere del Pd, Daniele Dalessandro-. Stiamo parlando delle dimissioni dell’assessore più importante e politicamente rilevante della Giunta Metta.

Non crediamo alla ragione delle motivazioni personali ma riteniamo che le dimissioni dell’Assessore siano legate alle presunte indagini in corso da parte degli organi inquirenti. È certamente una scelta di buon senso quella dell’Assessore, che gli consentirà di affrontare il futuro con serenità: noi siamo e restiamo garantisti e le persone sono presumibilmente innocenti fino ad eventuali condanne, a maggior ragione in una situazione di notizie non certe e di fonti non ufficiali.

Tuttavia non possiamo ancora una volta sottolineare un quadro politico non chiaro, caratterizzato da procedure amministrative al limite, in una città attraversata da un serissimo problema di legalità e sicurezza che imporrebbero, non al singolo assessore ma all'intera giunta, una posizione di responsabilità e un atto di dimissioni collettive”.

Metta manterrà l’interim.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Regione Puglia

    1,5 milioni e 27 articoli per il contrasto alle mafie: la Puglia vara la Legge sulla Legalità, è la prima in Italia

  • Cronaca

    Giornata della memoria: per la prima volta Libera ricorda anche le vittime del caporalato

  • Politica

    Sta morendo sul nascere 'Città Futura', il progetto di sinistra per Cavaliere: "Defezioni, danno incalcolabile"

  • Cronaca

    Luogo di spaccio e ritrovo di pregiudicati, chiusi tre esercizi pubblici sul Gargano: "Sono pericolosi per la sicurezza pubblica"

I più letti della settimana

  • Gino Lisa, ecco il piano di sviluppo dell'aeroporto per una Foggia Città d'Europa

  • Paura a San Nicandro: litigano in strada per un incidente, uno dei due estrae una pistola e spara contro l'auto "nemica"

  • Sfida i carabinieri in sella a una moto, gestacci e insulti ma durante la fuga si schianta contro un palo: arrestato

  • "Antonio per me era un fratello", il grande cuore di Denny nel brano-ricordo 'E mo’ si n’angelo': "E' per te amico mio"

  • Tragico incidente in viale XXIV Maggio: auto investe e uccide cane, padrone in ospedale per un malore

  • Incredibile parto a Foggia, bambino nasce in casa alla Macchia Gialla: benvenuto al mondo Michele!

Torna su
FoggiaToday è in caricamento