Buche e avvallamenti in via San Severo. Cislaghi: “Il Comune che fa?”

Giorgio Cislaghi, esponente del Prc e segretario del circolo 'Che Guevara' di Foggia, denuncia le precarie condizioni dell'asfalto e la presenza di alcune buche

L'asfalto dopo l'allaccio della fogna

In via San Severo, nel tratto compreso tra via Sant’Alfonso de Liguori e pochi metri dopo il ponte della ferrovia Foggia-Lucera, in pochi metri un concentrato di come non si governa una città, di come si sprecano risorse a danno della collettività. Sono tante, troppe, le magagne di quel breve tratto di strada, alcune risolte, come i tre alberi pericolanti abbattuti nei mesi scorsi, altre si ripresentano, aggravandosi, nella totale inerzia dell’Amministrazione Comunale”. A denunciarlo è Giorgio Cislaghi, esponente del Prc e segretario del circolo ‘Che Guevara’ di Foggia.

I LAVORI EFFETTUATI. “C’è l’irrisolta questione dell’asfalto rifatto da meno di due anni, un asfalto che si sta sbriciolando giorno dopo giorno. Un asfalto talmente degradato, pieno di crepature, che oltre a permettere di vedere i pochi strati stesi uno sull’altro ora, con le nuove buche “appena nate”, permette anche di capire cosa c’è sotto. Abbiamo chiesto se l’Amministrazione Comunale ha inteso avviare azione di rivalsa e contestazione avverso chi ha effettuato i lavori di “rifacimento” del tappetino d’usura senza avere risposta e, anche per questo motivo, abbiamo depositato in Procura gli scarsi atti amministrativi che ci sono stati consegnati evidenziando che non c’è traccia di controlli fatti come non c’è traccia della certificazione della corretta esecuzione dei lavori. Restiamo in fiduciosa attesa”

IL CEDIMENTO DELL’ASFALTO. C’è ancora l’irrisolta questione del “cedimento del manto stradale nelle immediate vicinanze del ponte. Un cedimento forse causato da perdite della condotta fognaria o della conduttura dell’acqua. Sta di fatto che anche dopo due interventi di riparazione delle condotte non si è risolto il problema, anzi, l’avvallamento si sta pericolosamente allargando e ora presenta due zone fortemente critiche, se non pericolose, per la circolazione stradale visti i margini a scalino dello stesso. Ci è stato detto che i lavori sulle condotte sottostanti la strada sono stati eseguiti tanti anni fa e, per questo motivo, non si riesce a risalire alla ditta che li ha eseguiti come non si riesco a trovare i progetti. Un fatto comunque e certo: non c’è una spiegazione su quale sia la causa del cedimento e, di conseguenza, quali siano gli interventi del caso. Resta il fatto che continuare a coprire l’avvallamento con strati di bitume non risolve il problema, anzi maschera l’insidia che non viene evitata dai mezzi in transito sulla strada. Forse sarebbe il caso di aprire la strada e controllare cosa c’è, o cosa non c’è, sotto.

LE NUOVE BUCHE. “New entry, per quel breve tratto di strada non per la città, sono due nuove buche derivanti da lavori di allaccio di servizi di acqua e fogna dove si evidenzia che il ripristino del manto stradale sembra che non sia stato fatto seguendo i protocolli sottoscritti con l’Amministrazione Comunale. Peccato che anche in questo caso sia evidente l’assenza di controlli durante l’esecuzione dei lavori”

EPPURE. “Eppure basterebbe poco per tutelare il bene pubblico che sono le strade cittadine, basterebbe che in occasione dei lavori sulle strade siano esposte le ordinanze sindacali che li autorizzano con la descrizione dell’intervento, i tempi dello stesso e il “direttore dei lavori” (normalmente un dipendente dell’amministrazione pubblica) o il responsabile del procedimento. Servirebbe anche che sia acquisita agli atti la documentazione dei controlli fatti e che ne attestano la corretta esecuzione”.

LA TRISTE CONSTATAZIONE. Resta, purtroppo, la triste constatazione che anche cambiando le amministrazioni il modo di operare resta invariato, che i problemi causati dalle vecchie amministrazioni si ripercuotono su quella seminuova, che l’amministrazione seminuova (ormai ha 10 mesi di vita) ha le sue brave responsabilità per le nuove buche esordienti e che le “comparsate” della squadra copri buche non attenuano i problemi.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Foggia usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente stradale sulla Statale 16: violento impatto tra un'auto e un tir, c'è una vittima

  • Musica d'estate in Capitanata: tutti i concerti a Foggia e in provincia

  • Shock a Milano, foggiana rifiutata da una "salviniana razzista" "Non ti affitto casa perché sei del Sud" (Audio)

  • Foggiana rifiutata, milanese "razzista e salviniana" ritratta: "Colpa della menopausa, disposta ad affittarle casa senza cauzione"

  • Milanese nega affitto a ragazza foggiana: "Sono razzista e leghista". Salvini : "È una cretina"

  • Da "nonostante sia di Foggia" a 'Zoo pieno di terroni": aperto procedimento contro Feltri dopo l'esposto dei colleghi

Torna su
FoggiaToday è in caricamento