Bombe Foggia, Azzarone/Emanuele (PD): "Abbiamo bisogno di affermare il rifiuto della criminalità”

Dichiarazione di Lia Azzarone, segretario provinciale del Partito Democratico foggiano, e Davide Emanuele, segretario cittadino del PD di Foggia

Azzarone ed Emanuele

I segretari cittadino e provinciale di Foggia, Davide Emanuele e Lia Azzarone, commentano i tre gravi episodi avvenuti a Foggia in poche ore: due bombe - una in piazza Cavour e l'altra in viale Luigi Pinto - e un furto con tecniche paramilitari sulla Statale 16.

"Bisogna stringere ancor di più le maglie della rete dei controlli sul territorio. Bisogna allargare l’azione di chi promuove e sostiene la cultura della legalità. Gli uni senza l’altra non producono sicurezza e riscatto duraturi. Foggia e la Capitanata hanno bisogno di affermare con sempre maggiore forza il rifiuto della criminalità, e lo svolgimento nella nostra città della Giornata Nazionale contro le mafie ci offrirà l'opportunità di rafforzare la consapevolezza della nostra estraneità alla cultura mafiosa. Allo stesso tempo, le nostre città e le nostre campagne hanno bisogno di tutta l’attenzione da parte dello Stato necessaria a valorizzare le energie positive che animano il territorio e costituiscono un inestimabile patrimonio civico e culturale.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ultim'ora | Carabinieri 'rastrellano' il Foggiano: scatta il blitz anticrimine, in azione elicottero e unità cinofile

  • Omicidio: si indaga sulle ultime ore di vita di Giordano, forse l'assassino gli ha teso una trappola

  • Blitz anticrimine nel Foggiano: pioggia di arresti dalle prime luci dell'alba, 180 carabinieri alla ricerca di armi e droga

  • Shock a Milano, foggiana rifiutata da una "salviniana razzista" "Non ti affitto casa perché sei del Sud" (Audio)

  • Maxi concorso da Oss: ecco l'elenco e le date delle prove orali, in migliaia a Foggia per 2445 posti

  • Folle fuga in A14: foggiano su un'auto rubata forza posto di blocco, sfonda casello e poi si schianta contro un muretto

Torna su
FoggiaToday è in caricamento