Il Pd contesta la "manovra furbetta" di Landella: "I foggiani hanno Salvini come regalo di Natale"

Critiche di Emanuele al sindaco sull'assessorato alla sicurezza 'donato' ai salviniani: "Dimentica di essere un 'terrone'". E sul degrado in città insiste: "Perché armare solo i Vigili Urbani in servizio al quartiere Ferrovia?

"Landella dimentica di essere un 'terrone' e cede al fascino del suprematismo destroide di Matteo Salvini, replicando il modello politico populista che si fonda sulla paura del diverso invece di promuovere azioni concrete a sostegno della comprensione delle diversità e dell'integrazione". E' il segretario cittadino Davide Emanuele a commentare l'annuncio pubblico del sindaco di Foggia che "seduto al fianco del leader post leghista, gli ha idealmente consegnato l'assessorato comunale alla Sicurezza".

I Salviniani: “Non accettiamo regali”, Longo: “Stop ai ricatti”

Secondo il segretario cittadino del Pd quella del primo cittadino è stata “una manovra furbetta, utile a garantirgli la sopravvivenza in Consiglio comunale, che preannuncia l'arrivo di un nuovo sceriffo in città. I leghisti foggiani, infatti, hanno proposto di risolvere i problemi di degrado e disagio vissuti nel quartiere Ferrovia armando la Polizia Municipale. E perché dare le pistole solo ai Vigili Urbani in servizio in quell'area? Nei quartieri Settecenteschi degrado e disagio sono ben radicati; o sbaglio? E tra le baracche di Borgo Croci o di viale degli Aviatori? Anche alcune zone del rione Candelaro non mi pare siano immuni da problemi di sicurezza; o sbaglio?”

Emanuele prosegue: “Perché escludere questi quartieri dal pattugliamento a mano armata? Perché in questi quartieri la presenza di stranieri è ancora limitata. Perché in questi quartieri gli stranieri non aprono negozi. Perché in questi quartieri il degrado e il disagio sono anche il terreno fertile in cui affondano le radici i business criminali. Genuflettendosi di fronte a Salvini, Landella offre una risposta pseudo politica alla frangia fascistoide del suo elettorato, legittima estremisti ed estremismi di Forza Nuova, getta un po' di fumo in faccia ai cittadini in attesa da anni di misure concrete che non arriveranno mai”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Basta valutare ciò che è accaduto con il terminal intermodale: un'infrastruttura progettata per migliorare la qualità del servizio di trasporto pubblico e favorire lo sviluppo commerciale è stata trasformata in un capolinea anni '70 che di notte viene utilizzata come latrina a cielo aperto. L'8 dicembre il sindaco Landella ha acceso l'albero di Natale - conclude Davide Emanuele - Il 9 dicembre i foggiani hanno trovato Salvini dentro il pacco infiocchettato".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente sulla Statale 16: tir si ribalta a pochi chilometri da Foggia, un morto e un ferito

  • Coronavirus, piccola impennata di contagi nel Foggiano: 10 nuovi casi. Calano i positivi in Puglia

  • Si torna a ballare in Puglia: verso la riapertura di club e discoteche all'aperto

  • Covid: nove dei 10 contagi sono del focolaio di Torremaggiore. Tre ricoverati e 83 persone in quarantena

  • Il gruppo Amadori vende azienda del Foggiano per 30 milioni. I nuovi proprietari sono le 'Fattorie Garofalo' di Capua

  • Coronavirus in Capitanata: positivo intero nucleo familiare. Piazzolla: "Tracciata catena dei contatti. Situazione sotto controllo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento