Amiu, Ugl chiede un incontro al Sindaco: “Su contratto di servizio e passaggio a full time faccia chiarezza”

Il segretario territoriale Antonio Papa critico nei confronti dell'Amministrazione: "Le frizioni in maggioranza ci lasciano perplessi perché non rassicurano la vita lavorativa dei dipendenti Amiu"

Si continua a parlare di Amiu. Stavolta l’Amministrazione comunale, e il sindaco Landella in particolare, è bersaglio delle stoccate dell’Ugl, soprattutto dopo “aver appreso dagli organi d’informazione dell’avvenuta approvazione del bilancio di previsione Amiu puglia spa per il triennio 2016/2018; provvedimento passato in consiglio comunale la settimana scorsa non senza difficoltà” (VIDEO).

“Tale passaggio che si è concluso con una serie di frizioni tra schieramenti politici della stessa maggioranza (nel cui merito non è intenzione della scrivente entrare, ma che, a distanza di quattro anni dall’affidamento del servizio al gestore Amiu puglia spa), ci lascia perplessi, soprattutto perché ciò non rassicura la vita lavorativa dei dipendenti dell’azienda”, così Antonio Papa, segretario territoriale del sindacato“.

L’esponente dell’Ugl chiede un incontro al Sindaco affinché si faccia chiarezza su quali siano le definizioni successive all’approvazione del bilancio, relativamente al contratto di servizio con la suddetta società ed il passaggio a full-time dei dipendenti: “Abbiamo ascoltato il sindaco che, per la seconda volta, prima criticava, attraverso gli organi di stampa, con delle interviste provocatorie, l’operato dei lavoratori di Amiu, poi successivamente richiamando gli stessi lavoratori ad un maggiore senso di responsabilità. inoltre, poneva dubbi sulla continuità dei rapporti con la stessa Amiu Puglia. Che colpa hanno i lavoratori se la proprietà non ha le idee chiare?”

Prosegue Papa: “Ci lascia perplessi che il sindaco in questa confusione politica non abbia richiamato i componenti del c.d.a. di Foggia che hanno votato contro il bilancio di previsione, creando frizioni all’interno dell’amministrazione della società e dello stesso comune di Foggia. In attesa di essere convocati, stigmatizziamo tali polemiche ed accuse pretestuose che nascono, a nostro avviso, dalle accennate frizioni interne alla maggioranza e auspichiamo di poter giungere, anche se tardivamente, a nuove definizioni circa il contratto di servizio definitivo ad Amiu puglia spa con ricadute positive sulla programmazione futura dei servizi, passando dal passaggio a full-time del personale, fino ad arrivare alla definizione degli investimenti necessari al rilancio dei servizi legati al ciclo dei rifiuti”.

Scadenze non più prorogabili “anche in considerazione del fatto che sappiamo dell’avvenuto aumento del corrispettivo pari a circa trenta milioni di euro; come pure siamo a conoscenza dei circa 7 milioni di euro di utili, restituiti da Amiu al comune, di cui 2 milioni sono stati utilizzati dal comune per scongiurare il paventato aumento della tari, dovuto al trasferimento dei rifiuti trattati di foggia alla discarica di Taranto”.

Ugl si chiede dunque “quale sia l’intenzione della proprietà circa l’utilizzo della parte residua degli utili restituiti da Amiu. Possibile che siano stati spesi circa 5 milioni di euro per ripristinare le fontane della città, sicuramente belle, e la strada di accesso all’impianto di passo breccioso? ci sembra un po’ troppo.

Conclude Papa: La cittadinanza e i lavoratori devono sapere. anche perché ci aspettiamo che tali risorse a disposizione vengano utilizzate per il passaggio a full-time dei dipendenti, come da impegno assunto dalla proprietà, viste anche le modifiche apportate alla determina votata in consiglio comunale, nel mese di aprile 2016, che abroga le restrizioni sulle nuove assunzioni e i passaggi a full-time nelle aziende partecipate”. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La piccola Alice non ce l'ha fatta: è morta la bimba di 6 mesi in vacanza con i genitori sul Gargano

  • Risucchiata dalle correnti bambina sprofonda giù, fratellino tenta di salvarla ma rischia di annegare. "Salvi per miracolo"

  • Incidente mortale: 20enne perde la vita in un terribile scontro frontale, nove persone ferite

  • Angelo non ce l'ha fatta: si è spento a 26 anni "un ragazzo fantastico". Due anni fa l'incontro con l'idolo Pippo Inzaghi

  • Dramma sfiorato a Peschici: rischia di soffocare al ristorante, salvato da un turista. "Maurizio, sei un eroe!"

  • Attimi di terrore a Vieste: bimba di 6 mesi rischia di morire soffocata, sanitari le salvano la vita

Torna su
FoggiaToday è in caricamento