'Sportiva…mente 2015', dal 6 al 9 maggio a Troia e Lucera

Un ricco programma all’insegna del coinvolgimento delle scuole, della valorizzazione del territorio e delle competizioni sportive. Il motto è: “vincere come sinonimo di conquista gioiosa della vita”

 “L’emarginazione è frutto di ignoranza, paura del diverso. Bisogna abbattere quei muri culturali che ci fanno temere ciò che non conosciamo. Più conosciamo chi è affetto da disagio psichico, più evitiamo la paura e ci educhiamo alla convivenza”. Così Vito Piazzolla, commissario straordinario della ASL FG, in occasione della conferenza stampa di presentazione della VII edizione di “Sportiva…mente 2015”, in programma dal 6 al 9 maggio prossimi nei comuni di Troia e Lucera.

L’iniziativa – ha spiegato il suo ideatore Giuseppe Pillo, psichiatra, responsabile del Centro di Salute Mentale di Troia - è una vera e propria campagna di sensibilizzazione e di lotta allo stigma e alla discriminazione delle persone affette da disagio psichico. L’obiettivo è molteplice: contrastare l’esclusione sociale ed assicurare diritti spesso negati, dall’accesso al mondo della produzione e del lavoro alla pianificazione del tempo libero, dall’affettività alla concreta possibilità di costruire un progetto di vita familiare”.

In tale prospettiva la manifestazione, organizzata dal Centro di Salute Mentale di Troia in collaborazione con l’Associazione di Familiari “Tutti in volo”, i comuni di Troia e Lucera, il GAL “Meridaunia” di Bovino ed oltre 50 tra organizzazioni pubbliche, private, del mondo del volontariato e del no-profit, si rivolge all’intera collettività in una operazione di sensibilizzazione e promozione di processi di integrazione sociale di persone fragili. Il tutt, attraverso lo scambio di idee, emozioni, storie, esperienze, sensazioni, prodotti, partecipazioni, identità.

Una filosofia che ha trovato il pieno sostegno da parte del commissario straordinario Piazzolla, molto sensibile al tema. “Oltre ad aver gestito, da dirigente dell’ARES Puglia, alcuni progetti a livello regionale incentrati proprio sulle stesse tematiche, come ‘Stigmamente’ - ha infatti spiegato - ho iniziato a lavorare come psicologo in una casa alloggio per minori a rischio psichiatrico. La nostra attività partiva proprio dalla prevenzione per giungere all’inclusione, in modo tale da evitare l’emarginazione e superare i molti stereotipi, i troppi luoghi comuni”.

Questa settima edizione della manifestazione, a partire dalla stessa conferenza stampa, aperta a tutti tanto da trasformarsi, come ogni anno, in una grande festa, conferma la volontà originaria di promuovere il benessere di tutte le persone attraverso il coinvolgimento delle scuole, la valorizzazione del territorio e per mezzo dello sport, inteso come una sana competizione in cui vincere diventa sinonimo di conquista gioiosa della vita.

IL PROGRAMMA

  • 6 maggio -  ore 14.30, ex convento San Domenico di Troia: corteo di tutti i partecipanti per il corso principale della città e, a seguire, alle ore 16.00 presso il cineteatro “Pidocchietto”, Cerimonia Inaugurale con la presentazione del progetto all’intera cittadinanza, l’incontro con le squadre e lo svolgimento del sorteggio per la composizione dei gironi del torneo di calcetto;  
  • Dal 7 al 9 maggio, presso lo stadio comunale di Lucera: Torneo internazionale di calcetto, con la partecipazione di atleti con disagio psichico provenienti da differenti regioni d'Italia, dal Belgio e dall'Albania, con circa 250 persone coinvolte. La premiazione di tutti i partecipanti avverrà il 9 maggio dopo le finali.
  • 7 maggio, dalle ore 19.30 a Lucera, in Piazza Duomo, “Festa dell’Accoglienza” , con stand espositivi, spettacoli musicali ed artisti di piazza.
  • 8 maggio, dalle ore 19.30, a Troia, nelle piazze adiacenti la cattedrale, grande attesa per la “Corte dei Miracoli”, mercato della partecipazione, della condivisione e degli scambi, stand espositivi a cura di cooperative sociali, associazioni ed aziende del territorio nazionale, percorso enogastronomico, nell’ottica della promozione di un modello di mercato che persegua lo sviluppo etico e sostenibile del territorio. In tale modello di sviluppo, l’offerta da parte di soggetti deboli che utilizzano manodopera proveniente dalla diversità, assume pari dignità di quella di produttori più forti all’interno di un sistema che tuteli e garantisca la partecipazione di tutti, bandendo sofisticati meccanismi di competizione, che purtroppo inquinano l’attuale modello di mercato dominante. In serata, spettacolo di piazza con gruppi musicali e la partecipazione straordinaria del duo cabarettista di “Made in Sud” di Rai2 “Enzo e Sal” ovvero ”L'Incazzatore personalizzato”. 
  • 9 maggio, ore 13.00 a Troia, per le strade principali della città: sfilata di tutti gli automezzi, per un saluto alla cittadinanza; a seguire, premiazione di tutti i gruppi partecipanti al torneo di calcetto.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
FoggiaToday è in caricamento