Neve, temperature polari e forti raffiche di vento in Capitanata

Scuole chiuse sui Monti Dauni e anche a Monte Sant’Angelo, neve e temperature sotto lo zero anche sul Gargano. Forti raffiche di vento in tutta la Provincia

Neve a Faeto (foto d'archivio)

Capitanata nella morsa del vento, del freddo e della neve, caduta abbondante sui comuni del subappennino dauno e anche sul Gargano, dove alcuni sindaci già nella giornata di ieri avevano firmato l’ordinanza di chiusura delle scuole di ogni ordine e grado per la giornata di oggi.

Notte di neve sui Monti Dauni, qualche centimetro anche nel quadrilatero Rignano Garganico, San Marco in Lamis, San Giovanni Rotondo e Monte Sant’Angelo, dove il primo cittadino Pierpaolo D’Arienzo, in virtù del peggioramento delle  previsioni meteorologiche e dell’abbassamento delle temperature - quindi in considerazione del fatto che l’eventuale formazione di ghiaccio potesse pregiudicare il regolare utilizzo della viabilità urbana ed extraurbana, extraurbana con possibili rischi per l’incolumità pubblica e privata, nonché grave difficoltà nell’erogazione di servizi pubblici essenziali – aveva firmato l’ordinanza di chiusura delle scuole di ogni ordine e grado.

Rovesci di neve sono attesi anche in giornata, almeno fino alle prime ore del pomeriggio, mentre le temperature scenderanno sotto lo zero. Situazione in miglioramento nella giornata di sabato 24 marzo

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Checco Zalone ospite da Fiorello, cita Foggia e divide: "Delinquenza e povertà, ma almeno c'è il bidet"

  • Commando paramilitare assalta furgone portavalori sulla Statale 16 bis: dna incastra uno dei rapinatori

  • Corsa contro il tempo per Domenico, il 37enne e padre di due bambini colpito da una rara malattia: "Aiutateci a salvarlo"

  • "La mia ex mi ha tolto dignità e figli": la storia di Luigi, padre separato finito sul lastrico. "Mi sono rivolto alla Caritas"

  • Ultim'ora | Operazione 'Nettuno', 4 arresti nella Capitaneria di Porto di Manfredonia

  • 400 ulivi tagliati 'con le mani', amaro risveglio nei campi di Stornarella. La vittima: "Buon miserabile Natale anche a voi!"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento