“Te lo regalo se vieni a prenderlo”, l’iniziativa di TrashChallenge: oggetti vecchi destinati alla discarica riprendono vita

I volontari foggiani hanno creato un gruppo dove è possibile donare oggetti non più utilizzati, e chi è interessato li può ritirare gratuitamente. Ma c'è anche la possibilità di segnalare oggetti abbandonati ancora utilizzabili: "È successo con uno specchio: qualcuno lo ha segnalato, è stato preso e gli hanno dato nuova vita"

I volontari di TrashChallenge Foggia curano ormai dal mese di giugno un gruppo che si chiama “Te lo regalo se vieni a prenderlo – Foggia”: si dona qualcosa che non si utilizza più e chi è interessato ha il compito di ritirarlo, gratuitamente.

"Come volontari, abbiamo scoperto un mondo magico che vi si nasconde dietro: un mondo fatto di gentilezza, un mondo dove si rivaluta un oggetto vecchio, lo si anima e gli si dà nuova vita.
Perché se per alcuni l’oggetto può essere vecchio e destinato alla discarica, per altri può essere prezioso e far felice anche un bambino.

Si tratta di un gruppo – spiegano i volontari foggiani – fatto di catene di intesa, di condivisione, di amicizia. Un gruppo dove si diventa intermediari per i bisognosi che non hanno il coraggio di chiedere aiuto, o per chi non ha voce come gli animali. Non avremmo mai immaginato che tanta bellezza potesse nascere. Non avremmo mai immaginato tanta gentilezza, tanta generosità, tanta sensibilità per l’ambiente. Perché è soprattutto di ambiente che si parla. Quante volte vi capita di vedere oggetti abbandonati vicino ai bidoni, oggetti che con una semplice pulita e aggiustata, possono trovare nuova casa.

Sul gruppo segnaliamo anche quelli! Tutti si fanno guardiani della città, si guardano attorno, scattano una foto e la pubblicano avvisando la comunità: “Ho trovato questo carrozzino abbandonato in via Imperiale, stamattina. Chi lo recupera?” Dopo pochi minuti, qualcuno che ne ha bisogno, lo recupera.

È successo con uno specchio, qualcuno lo ha segnalato, è stato preso e gli hanno ridato nuova vita con una spennellata di colore. Qualcuno ci chiede invece come smaltire correttamente una vecchia stampante, un frigorifero, un mobile. Succede che proviamo a convincere a non buttarlo, a dargli una nuova possibilità, suggeriamo nuove alternative di utilizzo e ci ringraziano, si convincono, stringiamo amicizia, legami.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ormai si butta e si ricompra tutto con una tale velocità, che diventa gesto automatico, un gesto che toglie valore alle piccole o grandi cose. Attraverso la gentilezza si possono veicolare numerosi messaggi e il nostro è questo: cosa è meglio, un oggetto abbandonato in discarica o un oggetto che fa felici gli altri, in una nuova casa?" Questo il senso del gruppo secondo le dichiarazioni dei volontari. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riparte l'estate "strana" della Puglia: spiagge aperte da lunedì 25 maggio. Dal 1 luglio obbligo di apertura degli stabilimenti

  • Tragedia a Manfredonia: auto in mare, morta donna

  • Coronavirus, piccola impennata di contagi nel Foggiano: 10 nuovi casi. Calano i positivi in Puglia

  • Tragico incidente stradale sulla 'Adriatica': morto operaio foggiano, il terribile schianto contro un albero

  • Terribile incidente sulla Statale 16: tir si ribalta a pochi chilometri da Foggia, un morto e un ferito

  • Covid: nove dei 10 contagi sono del focolaio di Torremaggiore. Tre ricoverati e 83 persone in quarantena

Torna su
FoggiaToday è in caricamento