L’Ase SpA modello virtuoso in tutta Italia: la differenziata di Manfredonia conquista anche Rimini

La raccolta differenziata nel comune garganico è stata tra le case history di successo nel workshop “Accordo Anci-CoReVe”, che si è tenuto a Rimini durante l’evento internazionale “Ecomondo”

L’Ase SpA continua a riscuotere grande successo. Dopo aver ricevuto il riconoscimento come Miglior Start up 2016 in Italia per il servizio di raccolta differenziata porta a porta, conferito lo scorso giugno a Roma da Legambiente nell’ambito dei “Comuni Ricicloni”, l’azienda manfredoniana è stata protagonista dell’evento internazionale dello sviluppo sostenibile “Ecomondo” a Rimini (la piattaforma tecnologica per la Green e Circular Economy nell´area Euro-Mediterranea).

In virtù dei risultati ottenuti dalla differenziata nel Comune di Manfredonia, l’Ase Spa è stata introdotta tra le case history di successo del workshop “Accordo Anci-CoReVe: il bilancio di un anno di attività e i nuovi obiettivi della commissione tecnica a cura di Ancitel Energia e Ambiente.

Ad illustrare alla prestigiosa platea i risultati conseguiti, è stato l'Ing. Giuseppe Velluzzi, Direttore Generale di A.S.E. SpA, che si conferma sempre più virtuoso modello di governance del territorio, ricevendo orgogliosamente un plauso da Anci, Coreve e dagli altri Comuni italiani. Dall'inizio del servizio di raccolta differenziata porta a porta (lo scorso 16 aprile), a Manfredonia si è evitato che 240 tonnate di vetro finissero indiscriminatamente in discarica, con un ritorno non solo ecologico per la comunità, ma anche economico (registrato un risparmio di 39mila euro).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Inoltre, segnali incoraggianti arrivano su tutto il territorio cittadino del Comune di Manfredonia e non solo nelle zone in cui è partito il servizio porta a porta (attualmente è interessato il circa il 50% dell'utenza, a breve sarà avviato a regime anche nelle altre zone). Infatti, su base annua, in relazione allo stesso periodo del 2015, nel trimestre luglio-settembre si registra una decisa contrazione della quantità di frazione di rifiuti indifferenziati che finiscono in discarica a vantaggio, ovviamente, di quelle recuperate e riciclate presso gli appositi impianti. In un brevissimo lasso di tempo, si è passati dal 12 al 26% complessivo di differenziata su tutta la città.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente sulla Statale 16: tir si ribalta a pochi chilometri da Foggia, un morto e un ferito

  • Tragedia a Manfredonia: auto in mare, morta donna

  • Coronavirus, piccola impennata di contagi nel Foggiano: 10 nuovi casi. Calano i positivi in Puglia

  • Covid: nove dei 10 contagi sono del focolaio di Torremaggiore. Tre ricoverati e 83 persone in quarantena

  • Si torna a ballare in Puglia: verso la riapertura di club e discoteche all'aperto

  • Coronavirus: zero contagi e zero morti in provincia di Foggia

Torna su
FoggiaToday è in caricamento