L’Ase SpA modello virtuoso in tutta Italia: la differenziata di Manfredonia conquista anche Rimini

La raccolta differenziata nel comune garganico è stata tra le case history di successo nel workshop “Accordo Anci-CoReVe”, che si è tenuto a Rimini durante l’evento internazionale “Ecomondo”

L’Ase SpA continua a riscuotere grande successo. Dopo aver ricevuto il riconoscimento come Miglior Start up 2016 in Italia per il servizio di raccolta differenziata porta a porta, conferito lo scorso giugno a Roma da Legambiente nell’ambito dei “Comuni Ricicloni”, l’azienda manfredoniana è stata protagonista dell’evento internazionale dello sviluppo sostenibile “Ecomondo” a Rimini (la piattaforma tecnologica per la Green e Circular Economy nell´area Euro-Mediterranea).

In virtù dei risultati ottenuti dalla differenziata nel Comune di Manfredonia, l’Ase Spa è stata introdotta tra le case history di successo del workshop “Accordo Anci-CoReVe: il bilancio di un anno di attività e i nuovi obiettivi della commissione tecnica a cura di Ancitel Energia e Ambiente.

Ad illustrare alla prestigiosa platea i risultati conseguiti, è stato l'Ing. Giuseppe Velluzzi, Direttore Generale di A.S.E. SpA, che si conferma sempre più virtuoso modello di governance del territorio, ricevendo orgogliosamente un plauso da Anci, Coreve e dagli altri Comuni italiani. Dall'inizio del servizio di raccolta differenziata porta a porta (lo scorso 16 aprile), a Manfredonia si è evitato che 240 tonnate di vetro finissero indiscriminatamente in discarica, con un ritorno non solo ecologico per la comunità, ma anche economico (registrato un risparmio di 39mila euro).

Inoltre, segnali incoraggianti arrivano su tutto il territorio cittadino del Comune di Manfredonia e non solo nelle zone in cui è partito il servizio porta a porta (attualmente è interessato il circa il 50% dell'utenza, a breve sarà avviato a regime anche nelle altre zone). Infatti, su base annua, in relazione allo stesso periodo del 2015, nel trimestre luglio-settembre si registra una decisa contrazione della quantità di frazione di rifiuti indifferenziati che finiscono in discarica a vantaggio, ovviamente, di quelle recuperate e riciclate presso gli appositi impianti. In un brevissimo lasso di tempo, si è passati dal 12 al 26% complessivo di differenziata su tutta la città.

Potrebbe interessarti

  • A spasso nel Gargano e quella torre che si affaccia sul mare cristallino tra i laghi di Lesina e Varano

  • Come allontanare api, vespe e calabroni: alcuni rimedi naturali

  • Gargano da amare: dai faraglioni di Mattinata al castello di Manfredonia, dalla Basilica di Siponto alla grotta di San Michele

  • Gli usi del bicarbonato di sodio che ancora non conosci

I più letti della settimana

  • Tragedia sulla Statale 16, terribile scontro tra Lesina e San Severo: un morto e un 24enne trasportato in ospedale

  • Voleva togliersi la vita, Roberta lo ha salvato e poi il blackout: così Francesco l'ha uccisa a mani nude

  • Ultim'ora | Vento forte, grandine e fulmini sul Gargano: il maltempo minaccia l'estate in Capitanata

  • San Severo sotto shock piange Roberta Perillo: "È in un altro mondo, dove esiste amore autentico"

  • Ultim'ora | Omicidio a San Severo, giallo in via Rodi: uccisa una donna

  • "Non l'ho uccisa perché voleva lasciarmi", ma Roberta non c'è più. La denuncia sui social: "Le amiche sapevano, nessuno l'ha ascoltata"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento