Parte da Lesina la maratona di #ParchiRifiutiFree: così i volontari insegnano ad amare il territorio

La campagna di Legambiente e Parco del Gargano farà tappa in altri 15 comuni dell’area protetta. L'obiettivo è sensibilizzare cittadini e amministrazioni sulle buone pratiche di raccolta dei rifiuti e per contrastare tutte quelle cattive abitudini che influiscono sulla perdita di biodiversità

I volontari di #Parchirifiutifree (foto da Fb)

La maratona #ParchiRifiutiFree è partita ieri da Lesina. La campagna di Legambiente Onlus e Parco Nazionale del Gargano (che nelle prossime settimane farà tappa in altri 15 comuni dell’area protetta) si pone l'obiettivo di sensibilizzare cittadini e amministrazioni sulle buone pratiche di raccolta dei rifiuti e per contrastare tutte quelle cattive abitudini che influiscono sulla perdita di biodiversità.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Scrive Primiano Di Mauro, da Lesina: "Abbiamo avuto la partecipazione di Pasquale Pazienza, Presidente dell’Ente Parco Nazionale del Gargano e Antonio Nicoletti, responsabile nazionale Aree Protette di Legambiente. Con i giovani fondatori di 'Missione Lago Pulito' e tutti quelli, già numerosi, che si sono aggregati, il Corpo Forestale volontario, una bella presenza di amministratori comunali, la collaborazione del centro visite, abbiamo dato un piccolo contributo alla pulizia del nostro lago e dato un segnale di civiltà, partecipazione, aggregazione e sensibilizzazione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emergenza Coronavirus: è pandemia mondiale, scopriamo i sintomi e come proteggersi

  • Taglio e piega a domicilio, nonostante il Coronavirus: sorpresa e denunciata parrucchiera abusiva

  • "Venite c'è un'autovettura rubata". Polizia si precipita in via Lucera: non era rubata ma dentro c'era della cocaina

  • Coronavirus, giovane foggiano trasferito d'urgenza a Bari: in gravi condizioni si è reso necessario l'impiego di Ecmo

  • Feltri terrorizzato da Foggia: non lo ferma nemmeno il dramma del Coronavirus, è odio nei confronti del capoluogo

  • Coronavirus: se un defunto muore in casa nessuna vestizione (indipendentemente dalla causa del decesso)

Torna su
FoggiaToday è in caricamento