Anche l'Unifg partecipa al Festival dello Sviluppo sostenibile: da domani quattro eventi per l'Agenda 2030 Nazioni Unite

Primo appuntamento domani al Dipartimento di Scienze agrarie, si parla di “Agro-biodiversità tra conservazione on farm e opportunità per il territorio”.

Anche l’Università di Foggia partecipa al “Festival dello sviluppo sostenibile”, la rassegna scientifica e culturale –promossa dall’A.SVI.S., Agenzia italiana per lo sviluppo sostenibile – il cui obiettivo è sensibilizzare cittadini, imprese, associazioni e istituzioni sui temi della sostenibilità economica, per cercare di accompagnare nel migliore dei modi l’Italia alla completa attuazione dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite. Il “Festival dello sviluppo sostenibile” rappresenta il sostanziale contributo italiano alla “Settimana europea dello sviluppo sostenibile (Esdw)”, in programma dal 21 maggio al 6 giugno 2019 attraverso l’organizzazione di convegni, seminari, workshop, mostre, spettacoli, presentazioni di libri e manifestazioni di valorizzazione del territorio. L’Università di Foggia partecipa “Festival dello sviluppo sostenibile” con un ricco programma coordinato dalla prof.ssa Vittoria Pilone (delegata del Rettore alla Sostenibilità ambientale e responsabilità sociale) e patrocinati dalla R.U.S. (Rete delle università per lo sviluppo sostenibile). A ciascuno degli eventi in programma, è stato riconosciuto un obiettivo sostenibile: un modo per rendere tangibile sia l’impegno dell’Università di Foggia, sia la reale possibilità di mettere in pratica l’impegno assunto.

Questi gli appuntamenti dell’Università di Foggia:

Martedì 21 maggio 2019 / Ore 10,00 / Aula magna Dipartimento di Scienze agrarie, degli alimenti e dell’ambiente (via Napoli, 25 – Foggia). Il primo evento s’intitola “Agro-biodiversità tra conservazione on farm e opportunità per il territorio” ed è organizzato dall’assessorato alle Politiche agricole della Regione Puglia nell’ambito della terza edizione della “Settimana della biodiversità pugliese”, in concomitanza della “Giornata nazionale della biodiversità istituita dalla legge 194/2016”. L’evento è articolato in due momenti: La conservazione della biodiversità di importanza per l’agricoltura e l’alimentazione, una sfida per il futuro” a cura della prof.ssa Giulia Conversa (associata di Orticoltura e Floricoltura al Dipartimento di Scienze agrarie, degli alimenti e dell’ambiente); “L’analisi del DNA per il management di risorge genetiche vegetali” a cura della prof.ssa Titti Lotti (associata di Genetica agraria al Dipartimento di Scienze agrarie, degli alimenti e dell’ambiente).

Venerdì 31 maggio 2019 / Ore 8,00 / Con partenza dal Dipartimento di Scienze Agrarie, degli Alimenti e dell'Ambiente (via Napoli, 25 – Foggia). Il corso di laurea in Scienza gastronomiche promuove una visita guidata riservata agli studenti finalizzata a verificare le modalità concrete attraverso cui è possibile implementare i concetti di sostenibilità nella filiera del grano duro. Dalla produzione, alla conservazione della granella, alla molitura fino alla pastificazione e commercializzazione, la visita sarà un viaggio dal campo alla tavola dando rilevanza ai concetti di sicurezza alimentare, salvaguardia delle produzioni agricole territoriali e filiera corta oltreché di valorizzazione di eccellenze produttive di qualità. Gli studenti saranno accompagnati presso la Cooperativa di Apricena che stocca, dalla mietitura in poi, grano duro biologico di importanti varietà locali. La visita si sposterà presso il Molino De Vita ove la granella viene trasformata in semola e si concluderà presso il pastificio Granoro, che produce, tra le altre, una linea di pasta tutta pugliese ottenuta con semole e grano prodotto dalle sopracitate aziende.

Martedì 4 giugno 2019 / Ore 18,00 / Palazzo Dogana (piazza XX Settembre – Foggia). Il convegno L'arte del riciclo alimentare: la polenta fritta esempio di tradizione e sostenibilità” è un evento che intende raccontare la storia del territorio attraverso un alimento simbolo: lo scagliozzo o polenta fritta, antenato delle più moderne forme di street food, è un esempio di riciclo alimentare.

Giovedì 6 giugno 2019 / Ore 09,30 / Palazzo Ateneo, auditorium Bruno Di Fortunato (via Gramsci 89/91 – Foggia). L’evento “Gli obiettivi dell'Agenda 2030: una rete territoriale per la sostenibilità” si propone di presentare alcuni risultati della ricerca scientifica realizzati da questo ateneo, nonché esempi concreti di forme di collaborazione con Istituzioni pubbliche e aziende private attraverso cui perseguire obiettivi di sostenibilità. Nello specifico durante il workshop saranno presentati: i primi risultati del progetto plastic free attraverso cui l'ateneo ha messo in atto una ricerca finalizzata alla valutazione degli effetti della abolizione della plastica nella mensa di una scuola elementare del comune di Biccari (Fg); alcuni brevetti realizzati dal Dipartimento di Scienze Agrarie, degli Alimenti e dell'Ambiente di questo Ateneo relativi alla messa a punto di pellicole edibilli per alimenti; la realizzazione di forme di economia circolare attraverso la raccolta differenziata le attività di Vàzapp', primo hub rurale in Puglia: una comunità di giovani agricoltori, professionisti, ricercatori, comunicatori e creativi, che intende rilanciare il settore agricolo attraverso un percorso di innovazione sociale, favorendo le relazioni in agricoltura per lo sviluppo di idee e di attività imprenditoriali, finalizzate a creare opportunità e dar vita ad una “Filiera colta", incontri di persone che amano la propria terra e che vogliono restare per farla crescere.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa sono le scuole superiori militari e come iscriversi

  • Le lauree migliori per trovare lavoro

  • Il corso di laurea per diventare influencer di successo

Torna su
FoggiaToday è in caricamento