E' di Vico del Gargano la paposcia più buona di tutte: a Giovanni Mastropaolo il titolo di Campione d'Italia

Il titolo di campione italiano promosso da ‘Upter’ gli è stato consegnato lo scorso 11 giugno, a Cerignola, nel corso del campionato italiano dedicato alle prelibatezze del Belpaese

Giovanni Mastropaolo, 34 anni, pizzaiolo di Vico del Gargano, fa questo mestiere da quando ne aveva 12. E’ lui a fare la paposcia più buona d’Italia. Il titolo di campione italiano promosso da ‘Upter’ gli è stato consegnato lo scorso 11 giugno, a Cerignola, nel corso del campionato italiano dedicato alle prelibatezze del Belpaese. Chef stellati, tecnici di importanti mulini italiani e istruttori pizzaiolo provenienti da più parti d’Italia hanno formato la giuria che ha valutato circa 60 partecipanti. Mastropaolo ha gareggiato nella sezione ‘Sapori del Sud’, categoria focaccia, aggiudicandosi il titolo di campione italiano presentando una paposcia con caciocavallo podolico, rape e salsiccia. Rigorosamente preparata con prodotti a km zero, olio compreso, prodotto dall’azienda Cusmai di Vico.

Titolare della pizzeria “La Patana” a Vico del Gargano, Mastropaolo aveva già partecipato al campionato europeo tenutosi a Lesina nel maggio 2016 classificandosi al secondo posto nella categoria ‘saltimbocca’ su trecento partecipanti alla gara provenienti da tutta Europa.

“Ringrazio tutti coloro che hanno creduto in me e mi hanno fatto sentire ancora più soddisfatto di ciò che ho ottenuto” scrive Mastropaolo su facebook. “Aver portato la nostra paposcia tipica con pecorino e olio di Vico del Gargano ai vertici dell'Italia è una cosa indescrivibile. Essere giudicati da chef stellati, tecnici di mulini molto importanti e professionisti del settore per me è una cosa bellissima”. “Questa vittoria – conclude- la dedico a voi che credete in me”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Checco Zalone ospite da Fiorello, cita Foggia e divide: "Delinquenza e povertà, ma almeno c'è il bidet"

  • Corsa contro il tempo per Domenico, il 37enne e padre di due bambini colpito da una rara malattia: "Aiutateci a salvarlo"

  • Presa la banda foggiana che assaltava i bancomat: tre colpi in 20 giorni, quattro arresti

  • Ultim'ora | Operazione 'Nettuno', 4 arresti nella Capitaneria di Porto di Manfredonia

  • 400 ulivi tagliati 'con le mani', amaro risveglio nei campi di Stornarella. La vittima: "Buon miserabile Natale anche a voi!"

  • "La mia ex mi ha tolto dignità e figli": la storia di Luigi, padre separato finito sul lastrico. "Mi sono rivolto alla Caritas"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento