Omicidio Panunzio, Emiliano a Foggia: "In quel periodo l'isolamento degli imprenditori era gravissimo e pesante"

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, ha partecipato oggi a Foggia al convegno "L'esempio è l'impegno" in memoria di Giovanni Panunzio, simbolo nazionale della lotta al racket 

Michele Emiliano

Anniversario Panunzio: l'intervento di Emiliano

Sono qui  soprattutto per l'amicizia personale nei confronti della famiglia Panunzio, ma anche per il sostegno istituzionale di tutta la Puglia a questa famiglia martire della oppressione mafiosa nella città e nella provincia di Foggia

Si tratta di un evento drammatico, avvenuto in un momento storico nel quale l'isolamento degli imprenditori di questa città, in particolare degli imprenditori edili, era gravissimo e pesante. Ancora oggi la lotta è in corso: abbiamo segnali incoraggianti sia dal punto di vista investigativo che dal punto di vista della capacità degli imprenditori di reagire a fatti del genere, ma non possiamo assolutamente dire che ciò che produsse questo martirio oggi sia del tutto esaurito.

Foggia è una città dove bisogna tenere altissima la sorveglianza sulle attività, sugli appalti, sui movimenti di denaro: su tutte quelle situazioni che potrebbero consentire alla criminalità organizzata di tornare a premere su singole imprese per inquinare l'aggiudicazione degli appalti pubblici o, peggio, per sottoporre ad estorsione i vincitori e coloro che stanno realizzando opere.

La Procura della Repubblica, le Forze dell'ordine e la Prefettura stanno facendo in modo straordinario il loro dovere oggi e quindi noi stiamo anche celebrando l'impegno dello Stato nei confronti della criminalità organizzata".

Sono intervenuti, tra gli altri: Raffaele Cannizzaro, prefetto e commissario nazionale per il coordinamento delle iniziative di solidarietà per le vittime dei reati di tipo mafioso, Franco Landella sindaco di Foggia e Dimitri Leroy presidente associazione "Giovanni Panunzio eguaglianza legalità diritti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Attimi di tensione al Grandapulia, migranti minacciano di "bloccare il Natale": cariche della polizia e lanci di pietre

  • Inseguimento da film nel Foggiano: fuga a folle velocità tra la nebbia per 40 km, volanti speronate e sul finale lo schianto

  • Presa la banda foggiana che assaltava i bancomat: tre colpi in 20 giorni, quattro arresti

  • Incidente stradale sulla Statale 89: auto perde il controllo e finisce contro un muro, a bordo tre persone

  • Assalto armato a un portavalori: paura e fuga, ritrovata la Jeep dei banditi e una targa clonata intestata a un'auto del Foggiano

  • La stanza dell'ospedale non ha la tv, paziente esce e ritorna con due lcd da 32 pollici: "Che bel gesto, grazie Luigi"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento