Nella bottega di quel che sarà Mastro Geppetto apre il ciclo “L’Isola che c’è” all'Oda

Si aprirà con un omaggio al mitico Collodi il nuovo ciclo di appuntamenti intitolato "L'isola che c'è", una proposta teatrale per l'estate 2016 firmata Cerchio di Gesso-Nuovo,  che andrà in scena sul palco dell'Oda Teatro di Foggia in via Shahbaz Bhatti (ex II traversa corso del Mezzogiorno), domenica 8 maggio, a partire dalle ore 17:15.

"Nella Bottega di quel che sarà Mastro Geppetto" è il titolo della nuova produzione di Teatro Famiglia del Cerchio di Gesso - Nuovo ispirata a "Le avventure di Pinocchio", il personaggio inventato da Carlo Lorenzin nel 1883, la storia del burattino più famoso del mondo.  Lo spettacolo, diretto da Mariantonietta Mennuni, inizia con l’incontro di un uomo, il cui obiettivo è quello di diventare garzone di bottega del falegname del paese ed imparare a costruire burattini di legno. L’incontro tra i due non parte bene. Il falegname non ha nessuna intenzione di costruire burattini ma viene convinto dalla proposta allettante dell'uomo: in cambio dei suoi insegnamenti, sarà ricompensato tutti i giorni con un cesto colmo di cibo. Realizzato il burattino da un tocco di legno “magico”, l’uomo comincerà a raccontare e a rappresentare, riuscendo a coinvolgere lo stesso falegname, una storia inventata che parla appunto delle avventure di un burattino scavezzacollo e un po’ bugiardello.

Nella bottega del falegname si animeranno, attraverso l’utilizzo dei soli oggetti e utensili che una piccola falegnameria può avere, le scene più esaltanti delle avventure del famoso burattino, dall’incontro con il saggio grillo parlante, al tenebroso Mangiafuoco, ai due bricconi gatto e volpe, alla dolce fatina, allo scapestrato lucignolo e l’immancabile chiusura con il pesce cane.

Un rocambolesco viaggio di fantasia e divertimento che per quanto conosciuto risulta sempre nuovo e godibile per bambini e adulti. La prelibatezza e novità dello spettacolo del Cerchio di Gesso-Nuovo è nel fatto che le storie vengono raccontate come fossero inventate al momento, perché scopriremo, poi, che il protagonista altri non è che l’autore di quello che diventerà uno dei racconti più famosi del mondo.

Di e con Mariantonietta Mennuni e Mario Pierrotti, regia di Mariantonietta Mennuni,

produzione Cerchio di Gesso-Nuovo, scene e oggetti Cerchio di Gesso-Nuovo, luci Maekele Fadega.

Lo spettacolo, con inizio alle ore 18, è destinato ai bambini dai 5 anni in poi, e

sarà preceduto da un divertente e gustoso aperifamily, alle ore 17:15, a base di frutta e stuzzichini da degustare nel foyer dell'Oda, struttura polivalente da sempre apprezzata per la capacità di ospitare spettacoli dal vivo ed allo stesso tempo proporsi come contenitore culturale e spazio di socializzazione

L'accesso agli spettacoli è riservato ai soli soci. Sarà possibile sottoscrivere l'adesione associativa anche al momento dell'ingresso: l'operazione è veloce e semplice. Gradita la prenotazione.

Info line: 346.6355076

e-mail pierrotti@cerchiodigesso.it

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • "Si nota all'imbrunire": Silvio Orlando protagonista al Giordano

    • dal 18 al 19 febbraio 2020
    • Teatro Umberto Giordano
  • Torna in scena al Teatro Regio "P'u bene che ce vulime", la commedia dolceamara di Michele Norillo

    • dal 15 febbraio al 8 marzo 2020
    • Teatro Regio di Capitanata
  • Musica e teatro, sui Monti Dauni i laboratori del progetto 'Fineconfine'

    • dal 15 al 16 febbraio 2020

I più visti

  • Torna il Carnevale di Manfredonia: musica, eventi per bambini, rassegne culturali e artisti locali nel fitto calendario di appuntamenti

    • dal 23 febbraio al 1 marzo 2020
    • Centro
  • Tutto pronto per il Carnevale Apricenese: il programma degli eventi

    • Gratis
    • dal 9 febbraio al 1 marzo 2020
    • APRICENA
  • Vico del Gargano, il paese di San Valentino che celebra amore e agrumi

    • dal 13 al 16 febbraio 2020
    • Centro
  • A Foggia il primo cineforum in lingua tedesca

    • dal 21 gennaio al 3 marzo 2020
    • Sala Farina
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    FoggiaToday è in caricamento