'Natura morta in un fosso': Musica Civica porta in scena la storia di un misterioso femminicidio

Il quarto appuntamento di Musica Civica sarà interamente dedicato ad uno spettacolo teatrale con la messa in scena di un poliziesco insolito ed irriverente: Natura morta in un fosso.

Domenica 17 marzo alle 18 il Teatro Giordano di Foggia ospiterà infatti la pièce teatrale di Fausto Paravidino, con la regia e l’adattamento dei testi a cura del noto attore abruzzese Giampiero Mancini.

A dare il via all’azione è l’omicidio di Elisa Orlando (Ludovica Ciaschetti). Attorno al delitto si sviluppa l’intreccio delle indagini e delle ricostruzioni di una serie di personaggi che danno forma ai diversi ambienti di una non meglio identificata periferia metropolitana. La madre (Daniela Chiavaroli), il suo oscuro fidanzato (Michele Masci), uno spacciatore (Riccardo Falasca), una prostituta (Ludovica Rubino), un commissario interpretato da un credibilissimo Giampiero Mancini, sempre coadiuvato da un folcloristico ispettore napoletano (Giovanni Scognamiglio), uno zelante sottoposto (Giuseppe Celeste) ed un medico legale (Sara Ferrone), dottoressa tanto algida quanto avvenente.

I personaggi si alternano e si affiancano sulla scena in questo inedito allestimento dove la struttura monologhistica della stesura originale si fa più viva e coinvolgente grazie ad un’attenta operazione di sceneggiatura e riscrittura. L’intento di Natura morta in un fosso non si esaurisce, però, con la soluzione del crimine; va ben oltre, portando lo spettatore ad entrare nella psiche dei personaggi, a riflettere su tanti aspetti della quotidianità, a mettere in discussione molte certezze. Mancini adatta la storia dalla carta al teatro in modo straordinario, con il suo linguaggio registico fortemente cinematografico in cui la musica diventa struttura emozionale, con il suo senso dello spettacolo e la velocità dei suoi dialoghi, con la sua capacità di coinvolgere lo spettatore trascinandolo sul palco tra gli attori. Rifacendosi alla più alta tradizione della commedia all’italiana, sempre in equilibrio tra sorriso e pianto, Mancini riesce anche, nella tragedia, a far ridere di gusto.

"Dopo tanti anni di Musica Civica - spiega la direttrice artistica Gianna Fratta - in questa decima edizione abbiamo aperto la rassegna a due sperimentazioni, due proposte diverse dalle nostre programmazioni sempre incentrate sulla musica dal vivo: uno spettacolo di sola danza con gli Evolution Dance Theatre, che ha riscosso un successo strepitoso il mese scorso, e la prossima domenica un lavoro di teatro puro, impegnato con i grandi protagonisti dello SMO Village di Pescara, capitanati dal meraviglioso Giampiero Mancini. Il nostro pubblico si aspetta sempre novità da una rassegna variegata come questa e noi rispondiamo proponendo nel 2019 musica, conversazione, ma anche danza acrobatica, teatro, opera lirica. Ci rinnoviamo affinché ogni edizione sia l'ennesima, ma anche la prima".

Definito dalla critica “uno dei talenti più cristallini del teatro italiano”, Giampiero Mancini è un acclamato attore impegnato nel cinema, nella televisione, nel teatro, nel teatro-canzone, nella pubblicità. La sua poliedricità lo ha sempre condotto a cimentarsi in attività artistiche diametralmente distanti tra loro, dalle fiction (Zio Gianni, Angeli, Squadra Antimafia 6, I Segreti di Borgo Larici, Caccia al Re, RIS, Don Matteo 8, Distretto di Polizia, I Delitti del Cuoco, La Squadra, 7 Vite, Che Dio ci aiuti, Il Commissario Rex ed altri) alla conduzione di programmi per Sky, dalle pubblicità ai voice off, dai radiodrammi ai reading.

Musica Civica 2019 si avvale del supporto del progetto 3Digital Concert cofinanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, della Regione Puglia – Assessorato all’Industria Turistica e Culturale e Assessorato all’Agricoltura –, del Comune di Foggia, del progetto D.A.M.A. a valere sul Fondo di Sviluppo e coesione 2014-2020 e di numerose istituzioni private, come, tra le altre, la Fondazione dei Monti Uniti di Foggia, la Fondazione Apulia Felix, la Ditta Capobianco, la Fortore Energia spa, la Banca Mediolanum.

L’ingresso all’evento è con abbonamento o biglietto in vendita al botteghino del Teatro Giordano (Piazza Cesare Battisti) a partire da un’ora prima dell’inizio dello spettacolo (dalle ore 17.00) ad un prezzo variabile dai 10 ai 15 euro a seconda del posto.

Per ulteriori informazioni o prenotazione dei biglietti si possono contattare i numeri di telefono 328.1588160 e 0881.711798, o si può scrivere a musicacivica@gmail.com.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • Spettacoli teatrali per valorizzare i centri storici di Lucera e dei Monti Dauni: da Lucera a Biccari, ecco il Festival dei Borghi

    • dal 12 ottobre al 9 novembre 2019
    • Teatro Garibaldi
  • Con "Il test" parte la nuova stagione di "Foggia a Teatro"

    • 18 ottobre 2019
    • Teatro del Fuoco
  • "N'acque che macchje" dà il via alla nuova stagione Enarché al Teatro Regio

    • dal 19 al 27 ottobre 2019
    • Teatro Regio di Capitanata

I più visti

  • Alessandro Casillo in concerto a Foggia, ospite della terza sagra del Pancotto della Pro Loco

    • Gratis
    • 19 ottobre 2019
  • Ad Apricena va in scena la partita del cuore

    • 19 ottobre 2019
    • MadrePietra Stadium
  • A Foggia la prima masterclass per assaggiatori di pizza

    • 22 ottobre 2019
    • Pizzeria Moreh
  • Ripartono le attività di animazione gratuite all’InfoPoint di Peschici

    • Gratis
    • dal 18 luglio al 26 ottobre 2019
    • Infopoint
Torna su
FoggiaToday è in caricamento