Nadir Mura, presentatore del programma 'Enigma' a Carlantino

Il presentatore televisivo e ricercatore Nadir Mura e il dottor Gennaro Pepe esperto in ipnosi regressiva terranno una conferenza organizzata dal Comune di Carlantino con ingresso gratuito

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Chi siamo? Da dove veniamo realmente? Come siamo giunti ad evolverci in milioni di anni, da semplici batteri a quello che siamo? La scienza la chiama evoluzione e nello specifico, secondo Charles Darwin una serie di mutazioni genetiche casuali hanno portato gli individui a sopravvivere ai cambiamenti, adattandosi meglio, perpetuando di conseguenza i loro geni alla generazione successiva. Purtroppo però, non tutti sono d'accordo che siamo una naturale evoluzione della scimmia.

Il famoso "anello mancante" dell'evoluzione potrebbe essere dovuto proprio al fatto che "qualcuno" ha eseguito un innesto genetico nei primati terrestri, dando il via ad una nuova razza che oggi vive sul pianeta Terra. Di questo e molto altro si parlerà giovedì 22 dicembre a Carlantino, che avrà l'onore di ospitare il ricercatore e presentatore del programma "Enigma" Nadir Mura, e lo psicologo Gennaro Pepe, esperto in ipnosi regressiva.

Cos'è l'ipnosi regressiva? E' un processo secondo il quale si entra in un determinato stato di "trans" e si riesce ad accedere ad una memoria universale (conosciuta in gergo come memoria Akashica) dove risiederebbero i ricordi delle nostre "vite precedenti". C'è una corrente di pensiero secondo la quale il ciclo evolutivo non riguarderebbe solo il corpo fisico ma anche l'anima, che per raggiungere un certo grado di consapevolezza ha bisogno di reincarnarsi più volte nel mondo materiale fino a quando non riesce a liberarsi di determinati "blocchi".

Mura e Pepe nella conferenza organizzata dal Comune di Carlantino, ci accompagneranno in un viaggio che richiede di abbandonare gli schemi e i confini mentali (di cui purtroppo siamo succubi) per cercare di capire, o quantomeno interrogarsi, che forse la storia non è proprio come ce l'hanno raccontata. "Siamo lieti di ospitare Nadir Mura e Gennaro Pepe nel nostro comune, e continuare con questo ciclo di conferenze con argomenti particolari che offrono una visione più ampia e sicuramente interessante riguardo le origini del genere umano", ha sottolineato il sindaco di Carlantino Vito Guerrera. Fare determinate ammissione vorrebbe dire, non solo per la scienza ufficiale, ma anche per la religione, riconoscere di aver commesso madornali errori.

La conferenza si terrà presso il Salone Parrocchiale di Carlantino alle ore 18:00 di giovedì 22 dicembre. L'ingresso è gratuito.

Torna su
FoggiaToday è in caricamento