"N'acque che macchje" dà il via alla nuova stagione Enarché al Teatro Regio

Passione, cuore, risate e tanta allegria: parole che ben rappresentano lo spirito che da sempre anima la Compagnia teatrale Enarché presieduta da Carlo Bonfitto, che si appresta a cominciare a una nuova stagione – la diciannovesima, sul palcoscenico del Teatro Regio di Capitanata a Foggia, in via Guglielmi, 8a (c/o Chiesa Madonna del Rosario). Il via lo darà – sabato 19 ottobre 2019 – la riproposizione di un successo della passata stagione, ovvero N’acque che macchie, commedia scritta, diretta e interpretata da Michele Norillo, che sarà sulla scena insieme a Giovanni Mancini, Mirna Colecchia, Antonella Viggiano, Armando Granato, Cinzia Citarelli.

Quelli che hanno capito che la vita è una cosa seria li riconosci subito: ridono. Un aforisma che farà da guida alla prossima stagione teatrale di Enarché.

Tanta la carne al fuoco nel corso della stagione 2019/2020: dal 16 novembre al 9 dicembre 2019 andrà in scena Vuleve fa’ u’ viveur (per la regia di Matteo Bonfitto), commedia che torna sul palcoscenico dopo parecchi anni.

Il gruppo Medullanimae (che fa capo a Fabrizio Errico e Amedeo De Paolis) presenterà un paio di spettacoli, il primo dei quali è Il lupo d’Assisi, uno studio teatrale di Fabrizio Errico sulla figura di San Francesco (a novembre prossimo)

Maria Staffieri, attrice autrice e regista da lungo tempo in forze alla Compagnia Enarché, il 21 e 22/12/2019 porterà in scena Parliamo d’amore, spettacolo che mescolerà musica, cabaret e teatro.

Giovanni Mancini a fine gennaio 2020 proporrà al pubblico un nuovo one man show intitolato A parèndele.

A cavallo tra aprile e maggio 2020 una nuova produzione Enarché: la commedia Esci dentro per la regia di Mirna Colecchia e Matteo Bonfitto.

Naturalmente, come è ormai consuetudine, il calendario teatrale prevede alcune commedie rappresentate da diverse compagnie ospiti; gli spettacoli previsti sono La lettera di mammà (messa in scena dall’ass. teatrale lucerina Alter Ego), Perché papà è mio figlio (che sarà rappresentata dall’Officina teatrale di Candela), Ce penza mammà (con gli amici di una compagnia di Panni), la stupenda Filumena Marturano del grande Eduardo De Filippo, con gli Amici dell’Arte di Lucera che festeggiano il mezzo secolo di attività; e ancora, Grossi affari in famiglia dei partenopei Quelli che il Teatro e Pietro Baialardo della Compagnia Teatrale Santagatese. Le compagnie ospiti fanno tutte parte del circuito della FITA (Federazione Italiana Teatro Amatoriale), della quale il presidente di Enarché, Carlo Bonfitto, è delegato regionale per la provincia di Foggia.

Tra le novità di questa stagione – anche se in effetti è un ritorno – segnaliamo la rassegna di Teatro Famiglia, a cura della compagnia MAG (Movimento Artistico Giovanile), che proporrà spettacoli pomeridiani rivolti ai più piccoli (e non solo).

Continua anche nella stagione che sta per iniziare l’iniziativa di Teatro Solidale: il Teatro Regio di Capitanata ed Enarché ospiteranno gli esponenti di una decina di realtà del volontariato dauno che, prima che si alzi il sipario, presenteranno al pubblico in sala le loro attività e i loro progetti. Un’iniziativa che ha il fine di far conoscere al pubblico, oltre alle già note associazioni di volontariato che si dedicano alla cura e all’integrazione dei disabili, realtà importanti che hanno a cuore il patrimonio culturale e paesaggistico, la storia (geologica, artistica e monumentale) e la cultura della Capitanata. Il 26 e 27/10 saranno sul palco i volontari dell’Associazione Banco Alimentare della Daunia “F. Vassalli onlus”.

Infine, rammento che prosegue il partenariato dell’associazione Enarché con l’Assessorato alla Politiche Sociali del Comune di Foggia retto da Raffaella Vacca: il progetto, voluto fortemente da Carlo Bonfitto, Il teatro è cultura, la cultura è per tutti, permetterà a persone in condizioni economiche svantaggiate (due i posti riservati per ogni messinscena) di assistere gratuitamente agli spettacoli del Teatro Regio di Capitanata. Gli spettatori destinatari del progetto saranno individuati dagli elenchi dell’Assessorato.

Ricordo ancora che durante tutta la stagione 2019/2020 saranno molte le serate aperte anche agli spettatori che non sono soci Enarché, grazie al sistema di biglietteria VIVATICKET.

Tra le novità della stagione 2019/2020 informiamo che alcune messinscene saranno replicate anche il lunedì sera, con una particolare attenzione agli studenti, ai quali saranno applicati sconti sul prezzo del biglietto.

19a Stagione Teatrale 2019/20

N’ACQUE CHE MACCHJE

Commedia in dialetto foggiano in due atti

Testo e regia di Michele Norillo

Con: Michele Norillo, Giovanni Mancini, Mirna Colecchia, Antonella Viggiano, Armando Granato, Cinzia Citarelli

Scenografia: Maria Grazia de Rosa; audio e luci: Andrea Longone, Cristina Uricchio; costumi: Angela Infante

Sabato 19 e domenica 20 ottobre 2019

In scena: 26 e 27/10/2019

Foggia, Teatro Regio di Capitanata – via Guglielmi, 8a (c/o Chiesa Madonna del Rosario)

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • "Mogol racconta Mogol": il più grande paroliere italiano apre la nuova stagione del "Giordano"

    • dal 13 al 14 novembre 2019
    • Teatro Umberto Giordano
  • "Storie di donne e anche la mia": Michela Diviccaro apre la prima edizione della rassegna Teatro On

    • 15 novembre 2019
    • Piccola Officina Teatrale
  • Foggia a Teatro: al "Fuoco" un mix tra burlesque e comicità

    • 15 novembre 2019
    • Teatro del Fuoco

I più visti

  • Rodi ospita il "Gargano Comics": al porto la prima edizione della mostra-incontro sul fumetto

    • dal 19 ottobre al 19 novembre 2019
    • Porto Turistico
  • Dai cambiamenti climatici al fenomeno Greta: a San Marco in Lamis incontro con il meteorologo Guido Guidi

    • 16 novembre 2019
    • Auditorium Teatro Giannone
  • “Il Cuore di Foggia”: Parcocittà ricorda le vittime del crollo di viale Giotto

    • dal 9 al 17 novembre 2019
    • Parcocittà
  • "Mogol racconta Mogol": il più grande paroliere italiano apre la nuova stagione del "Giordano"

    • dal 13 al 14 novembre 2019
    • Teatro Umberto Giordano
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    FoggiaToday è in caricamento