"I moti dell'anima" di michelangelo pietradura, a cura di rocco marino

Si intitola "I moti dell'Anima" la nuova mostra di Michelangelo Pietradura, a cura di Rocco Marino, visitabile a Deliceto dal 25 al 31 agosto presso il Castello Normanno-Svevo. 

"Le opere di Michelangelo Pietradura, alternando le diverse tecniche dalla calcografia, agli oli fino alle tempere e agli samlti, declinano tutti i "moti dell'anima" in coinvolgenti raffigurazioni con una forte propensione materico-gestuale. Si tratta di "moti" che rendono la sua opera estremamente propensa al dinamismo, al movimento che spinge lo sguardo in improvvise ascensioni, in rivolgimenti vorticosi o lo precipita in abissi profondissimi. Altro elemento fortemente presente è una spiccata propensione per il materico: la materia è plasmata dal gesto come la roccia fusa dalle alte temperature e dalle forti pressioni fino a generare sedimentazioni, metamorfismi, conglomerati e strutture cristalline dalla struttura insolita e originale.. La tavolozza di Michelangelo Pietradura predilige i colori scuri, i marroni bruciati, i neri che creano le ombre più profonde e più scure, che servono però a esaltare e magnificare la luce e i colori più brillanti, usati in modo misurato a creare un equilibrio formale di grande valore estetico".

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • Fase 2, la galleria della Fondazione riapre al pubblico: prorogata al 20 giugno la mostra di Matteo Manduzio

    • Gratis
    • dal 25 maggio al 20 giugno 2020
    • Fondazione dei Monti Uniti

I più visti

  • Fase 2, la galleria della Fondazione riapre al pubblico: prorogata al 20 giugno la mostra di Matteo Manduzio

    • Gratis
    • dal 25 maggio al 20 giugno 2020
    • Fondazione dei Monti Uniti
  • Massimo Recalcati dialoga con i lettori: Ubik Foggia tra le librerie del suo tour virtuale

    • 5 giugno 2020
    • Libreria Ubik (via Facebook)
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    FoggiaToday è in caricamento