Nella nuova Sede Culturale Azimut, la personale di Antonio Pedretti

La Contemporanea Galleria d'arte di Giuseppe Benvenuto apre la mostra personale del maestro Antonio Pedretti Presso la nuova Sede Culturale Azimut dal 1 ottobre 219.

Nella poetica di Pedretti centrale è il naturalismo, come dimostrano anche i lavori della serie che andrà in mostra a Foggia con circa venti opere uniche di dimensioni importanti. Un naturalismo però, espresso con un personale atteggiamento contemporaneo e informale. Ciascuna serie è costruita intorno all’esplodere o implodere di luce e suggestioni naturali. Alberi caduti o spezzati, edifici ancestrali che sembrano emergere dentro visioni apocalittiche. E su tutto, domina il bianco, che è bianco della neve ma anche della luce. Le opere più riuscite sono proprio quelle dove più è evidente questa “apertura” di luce, una sorta di visione onirica in cui il segno lascia completamente spazio al colore. I dipinti sono costruiti come stratificazioni: inserti di carta e spatolate si innalzano sopra colate di colore.

Antonio Pedretti è nato nel 1950 a Gavirate, in provincia di Varese. La sua formazione avviene alla scuola di pittura del Castello Sforzesco e poi all’Accademia di Brera. In gioventù ha esposto a Bruxelles con una presentazione di Renato Guttuso. Tra i critici che gli hanno dedicato testi introduttivi, Achille Bonito Oliva ed Enrico Crispolti.

Antonio Pedretti ha partecipato alla 54 Biennale d’Arte di Venezia. Invitato da Vittorio Sgarbi esponendo il suo lavoro all’interno del Padiglione Italia presso le Corderie dell’Arsenale di Venezia nella kermesse internazionale dal 4 giugno al 26 novembre. 

Ingresso libero - Orari: dal lunedì al sabato 9 - 13 / 16 – 19,00

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Weekend al Mat: laboratori e visite per grandi e piccini nei fine settimana di marzo

    • fino a domani
    • dal 29 febbraio al 29 marzo 2020
    • MAT Museo dell’Alto Tavoliere
  • Lunatic@ agli archi

    • dal 20 febbraio al 16 aprile 2020
    • Agli Archi di Villa Maria
  • A Foggia l'antologica di Matteo Manduzio: 50 anni di attività artistica tra pittura e libri antichi

    • dal 7 al 28 marzo 2020
    • Fondazione dei Monti Uniti
  • Anche a Foggia “Margherita per Airc“, un fiore per la ricerca

    • Gratis
    • dal 6 marzo al 25 aprile 2020
    • Garden Piccolo Giardino
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    FoggiaToday è in caricamento