Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attenti solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Contro ogni condizionamento mafioso in centinaia marciano per la pace: "Prendiamo una strada nuova"

La marcia della pace a Cerignola organizzata dalla diocesi presieduta da Mons. Luigi Renna. Hanno partecipato anche le comunità protestanti, valdesi e ortodossi. E il vescovo Franco Moscone

 

Dialogo interreligioso, tutela dell’ambiente e delle legalità contro ogni forma di condizionamento mafioso: questo il messaggio che circa cinquecento persone hanno lanciato questo pomeriggio da Cerignola, città che ha ospitato l’annuale Marcia della Pace. "Tutti quanti dobbiamo prendere una strada nuova, dove tutti quanti ci sentiamo più responsabili in questa città, invito a credere nelle istituzioni e a guardare al furturo con più fiducia" il commento del vescovo Mons. Luigi Renna.

All’iniziativa, promossa dalla diocesi di Cerignola/Ascoli Satriano, hanno aderito anche le locali comunità protestanti, con la chiesa valdese e ortodossa. In prima fila anche il vescovo della diocesi di Manfredonia-Vieste-San Giovanni Rotondo, Franco Moscone: "La mafia per occupare ed essere potere al posto dello Stato e al posto della società corretta divide, e divide anche la chiesa, quindi andava e va denunciata"

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento