A Manfredonia un classico sospeso tra realtà e favola: “La storia di Hansel e Gretel”

Continua con un classico “Favolosamente Vera” la rassegna dedicata alle nuove generazioni, ideata dalla compagnia Bottega degli Apocrifi. Domenica 24 novembre 2019 alle ore 18.00 sarà “La Storia di Hansel e Gretel” della compagnia Teatro Crest, regia di Michelangelo Campanale che cura anche scene e luci, ad animare il Teatro Comunale “Lucio Dalla” di Manfredonia. Lo spettacolo - che ha ottenuto il premio “L’uccellino azzurro” (Molfetta, 2009 e 2015) - è liberamente tratto dalla fiaba omonima dei fratelli Grimm, ed esplora una delle paure che accomuna tutti i bambini e tutti coloro che bambini lo sono stati almeno una volta: quella dell’abbandono e quella di crescere e di separarsi dalle persone care. Un viaggio coraggioso da affrontare insieme, che porta alla scoperta di nuovi mondi, quelli che custodiamo dentro di noi. “Cosa è buono? Cosa è brutto? Ciò è vero o ciò appare… non lasciatevi ingannare!”, suggeriscono quelli della compagnia Teatro Crest, che portano in scena uno spettacolo sospeso tra realtà e favola, perché i bambini imparino a dare valore alle cose e soprattutto alla loro capacità di discernere e conquistarle, a superare la dipendenza passiva, quella dai genitori e quella… dall’abbondanza. Nella regione tedesca dello Spessart esiste ancora una fitta foresta, difficile da attraversare con i suoi pochi e aspri sentieri, resi ancora più difficoltosi da giganteschi e ombrosi pini e faggi, i cui rami intralciano il cammino.

Per i contadini della zona è “il bosco della strega”, per via di un rudere con i suoi quattro forni e della storia di una donna bellissima che, con i suoi dolci magici, catturava quanti, perdendosi nel bosco, arrivavano nei pressi della sua casa. Sembra essere questa l’origine della fiaba di Hansel e Gretel, racconto “ombroso” come il bosco, reso ancora più inquietante dalla presenza di una donna che appare ai due fratellini bellissima, accogliente e materna, ma strega che inganna e mangia i bambini. Nello spettacolo, la sua presenza getta una luce mutevole su ogni passaggio della storia. Con Catia Caramia, Maria Pascale, Paolo Gubello, Luigi Tagliente. Testo Katia Scarimbolo, costumi Cristina Bari, assistente di produzione Sandra Novellino, tecnico di scena Vito Marra. “Come sempre accade negli spettacoli del duo Campanale-Scarimbolo, curatissimo è l’aspetto scenografico e visivo che ruota non solo metaforicamente intorno ad una casa che a seconda dell’occasione diventa magione sfolgorante, povera casa, antro e forno, in un gioco sempre gustoso che rimanda al cinema horror e financo a Hitchcock, con l’aggiunta di un simpaticissimo corvo che fa da contraltare ad una strega davvero malefica. Il ritmo dello spettacolo dal sapore cinematografico si avvale di una recitazione appropriata e di un’atmosfera gotica ben registrata”, scrive Nicola Viesti a proposito de “La Storia di Hansel e Gretel”.

Età consigliata: dai 4 anni. Durata: 60 minuti. Anche quest’anno per la stagione “Favolosamente Vera” è attiva la promozione “Porta un nonno a teatro”: all’interno di un nucleo familiare composto da un minimo di 4 persone, uno dei nonni entra gratis. E poi c’è la novità Operazione Biglietto Sospeso: è possibile lasciare in biglietteria un biglietto pagato per chi magari fa più difficoltà ad andare a teatro. I biglietti saranno consegnati ad associazioni, case famiglia, parrocchie e centri di accoglienza. E per permettere al maggior numero possibile di famiglie, bambini e ragazzi di non perdere le domeniche a teatro di “Favolosamente Vera”, è stato attivato il servizio gratuito “Navetta Teatro Apocrifi Gargano”, che partirà – previo riempimento dei posti – da San Marco in Lamis e San Giovanni Rotondo. Per info su orari e luoghi di partenza: tel. 0884.532829, cell. 335.244843. La rassegna “Favolosamente vera” è inserita all'interno del progetto Teatri del Gargano, sostenuto dalla Regione Puglia tramite L'Avviso a presentare iniziative progettuali riguardanti lo spettacolo dal vivo e le residenze artistiche - FSC Fondo di Sviluppo e coesione 2014/2020 - Patto per la Puglia. Info e prenotazioni: c/o Teatro Comunale “Lucio Dalla”, tel. 0884.532829, cell. 335.244843, bottegadegliapocrifi@gmail.com. Biglietteria: www.vivaticket.it, www.eventbrite.it

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • Capodanno con Biagio Izzo: musica, sorrisi e solidarietà al 'Giordano' con il comico partenopeo

    • 1 gennaio 2020
    • Teatro Umberto Giordano
  • "Vuleve fà 'u viveur": al Teatro Regio una brillante commedia diretta da Fulvio Di Martino

    • dal 16 novembre al 9 dicembre 2019
    • Teatro Regio di Capitanata
  • Toti e Tata a Foggia: Capodanno al Teatro del Fuoco con il duo comico barese

    • 1 gennaio 2020
    • Teatro del Fuoco

I più visti

  • L'assessorato alla Cultura del Comune di Foggia presenta la Ruota panoramica solidale, simbolo del Natale 2019

    • dal 9 al 25 dicembre 2019
    • Piazza Cavour
  • Un albero maestoso, un carro stupefacente, incredibili attrazioni e video mapping 3d: ecco 'La Città di Babbo Natale' a Lucera

    • dal 7 dicembre 2019 al 11 gennaio 2020
    • Palazzo De Troia
  • Michele, Violante e Brenno Placido sostengono la ricerca di Casa Sollievo: gli attori ospiti speciali del Concerto di Natale

    • 15 dicembre 2019
    • Teatro Comunale Giuseppe Verdi
  • Dal villaggio di Santa Claus ai mercatini: il ricco programma di eventi del Natale a Vico

    • da domani
    • dal 6 dicembre 2019 al 6 gennaio 2020
    • Centro
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    FoggiaToday è in caricamento