Il primo laboratorio di comunità dei borghi autentici del Monte Cornacchia

Alberona, Biccari, Celle di San Vito, Castelluccio Valmaggiore e Faeto presso il palazzo municipale di Celle di San Vito organizzano il primo Laboratorio di Comunità dei Borghi Autentici del Monte Cornacchia.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

LABORATORIO DI COMUNITA' - EASW

Borghi Autentici del Monte Cornacchia 2026

Comunicato Stampa

09 aprile 2016, ore 9,00

Celle di San Vito, via Roma 74

c/o Palazzo Municipale

I Comuni del "Monte Cornacchia", Alberona, Biccari, Celle di San Vito, Castelluccio Valmaggiore e Faeto con il supporto tecnico dell'Associazione Nazionale Borghi Autentici d'Italia, sabato 9 aprile a partire dalle ore 9,00, presso il palazzo municipale di Celle di San Vito, organizzano il primo Laboratorio di Comunità dei Borghi Autentici del Monte Cornacchia.

Dopo aver incontrato le singole comunità durante i forum comunali, i cinque comuni, recentemente entrati a far parte della rete nazionale dei Borghi Autentici, in attuazione della Legge Regionale 44/2013 "per il recupero, la tutela e la valorizzazione dei borghi più belli d'Italia in Puglia", si apprestano a redigere un PROGRAMMA D'AMBITO per l'intero territorio sovracomunale, geograficamente caratterizzato dal "Monte Cornacchia". Il programma è uno strumento amministrativo che pone la comunità, al centro delle scelte di priorità per uno sviluppo locale auto-sostenibile.

Per questo la scelta, di organizzare il laboratorio del prossimo 9 aprile, un momento di progettazione inclusiva, in cui immaginare lo scenario ideale in un arco temporale di 10 anni e individuare le priorità d'azione, per innescare un cambiamento virtuoso che ci porti direttamente nel 2026.

Il laboratorio di scenario condiviso sarà strutturato secondo il metodo EASW (european awerness scenario workshop), organizzato con la collaborazione logistica dell'Associazione Agorart e delle Pro Loco, si articola in una sola giornata intensa, basata sulla possibile integrazione di esperienza, prospettive e sensibilità differenti.

Il laboratorio è infatti aperto ad un'ampia e rappresentativa tipologia di classi di attori:

a) amministratori locali;

b) operatori sociali aderenti al terzo settore locale;

c) operatori economici locali (imprese, tour operator, proprietari strutture ricettive, cooperative sociali, etc.);

d) operatori tecnici (tecnici progettisti in campo ambientale, territoriale, architettonico, di recupero dei beni culturali, di programmazione strategica e sviluppo locale, nel campo delle ICT, del design, agronomi, forestali, etc.);

e) operatori culturali (dirigenti scolatici, docenti, gestori beni culturali, giornalisti, artisti, consulenti, etc.).

Chiunque volesse partecipare può scaricare il form di iscrizione al seguente link http://bit.ly/1omw29s e inviarlo via mail all'indirizzo lr44@borghiautenticiditalia.it, c'è tempo fino al 6 aprile prossimo.

PER INFO E ISCRIZIONI: lr44@borghiautenticiditalia.it, 328 4772837

Torna su
FoggiaToday è in caricamento