Il Generale dei Briganti: buona la prima, tante le comparse foggiane

La miniserie tv è stata girata sul Gargano. Ci sono molti figuranti foggiani: Marasco, Galano, Scudo, Mangano, Schiavone, Cilenti, Cericola,Caputo, Vescia, Mattia Valentina, Perna e Capobianco

Il Generale dei Briganti

Questa sera su Rai Uno andrà in onda la seconda puntata de “Il Generale dei Briganti”, la miniserie TV diretta da Paolo Poeti e co-prodotta da Rai Fiction ed Ellemme Group di Massimo e Vanessa Ferrero con il sostegno di Apulia Film Commission. La prima puntata è stata vista da 6 milioni di telespettatori, classificandosi al primo posto nei programmi in onda in prima serata domenica 12 febbraio.

La miniserie racconta la storia di Carmine Crocco, interpretato da Daniele Liotti,  il leggendario personaggio lucano che arrivò fin sul Gargano per liberare la sua regione dal giogo Borbonico in cambio della promessa di libertà e riscatto sociale.

Nel cast, ci sono anche Christiane Filangieri (Giuseppina Guarino), Raffaella Rea (Nennella, la moglie di Carmine Crocco), Danilo Brugia (Mariano Aiello, il medico rivoluzionario) e Massimo Dapporto (conte Ludovico Guarino).  Paolo Poeti firma anche il soggetto con Antonio Ferraro e la sceneggiatura con Giovanna Koch e la consulenza del Professor Carlo Felice Casula.

BACKSTAGE CLICCA QUI

La produzione ha ricevuto il sostegno di Apulia Film Commission attraverso l’erogazione del contributo del Bando di Ospitalità. La troupe, diretta da Paolo Poeti, ha girato lo scorso giugno per due settimane sul Gargano, a Mattinata e in Foresta Umbra.

Diversi anche i set selezionati a Vieste, dalla scogliera sottostante il lungomare Cristoforo Colombo, alla “Marina piccola”, all’ex convento dei cappuccini, ora Centro visita del Parco Nazionale del Gargano.

Nella miniserie "Il generale dei briganti" ci sono molti figuranti foggiani: Siro Marasco, Roberto Galano, Vito Scudo, Mangano Michele, Luigi Schiavone, Maria Cilenti, Vito Antonio Cericola, Francesco Caputo, Rocco Vescia, Mattia Valentina, Antonio Perna e Lorenzo Capobianco.

 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (4)

  • Avatar anonimo di franko
    franko

    x rispondere al commento di alfonzo, dico che il brigantaggio non è nato con l'unita', ma c'e' stata si una grossa diffusione del fenomeno con risvolti politici. in realta' gia esisteva da tempo, in quanto i briganti non erano altro che i malviventi del tempo, cioe ladri( leggiti il brigantaggio pre unitario inizi 800). l'anomalia sta nel fatto che crocco aderi' alla banda al ritorno dalla sicilia, da garibaldino tradito e non quando diserto' con i borboni. comunque è stupendo che si parli di questa storia che ci appartiene. w i briganti

    • Franko, se parliamo di "brigantaggio", termine introdotto dopo l'occupazione piemontese( "Brigant") allo scopo di denigrare la reazione popolare del sud  all'invasione straniera, questo si manifestò solo dopo la fine del Regno delle Due Sicilie. Se parliamo di delinquenti comuni questi c'erano al Sud , al pari del Nord e del centro. Non erano assolutamente organizzati! Far riferimento a libri scritti dai vincitori non ha valore, la storia la scrivono i vincitori non i vinti! PEr ultimo dammi il nome di una sola band aorganizzata esistente prima del 1861.Ti ringrazio!

    • Avatar anonimo di franko
      franko

      per chi volesse informazioni piu dettagliate sull'unita' e sul brigantaggio, mi contatti alla casella di posta sud1861@libero.it

  • .purtroppo unica cosa positiva del film, essere stato girato a Vieste. Per il resto è un grande falso storico! 1° il brigantaggio non esisteva prima della caduta del Regno Delle Due Sicilie, ma nasce come reazione del popolo dei sud all'invasione piemontese. 2° i briganti o brigant così chiamati dai Piemontesi combattevano per il Re Borbonico e non contro, come fa credere il film. Crocco prima soldato borbonico con ideali liberali, si uni' a i Garibaldini, ma visto e capita la truffa Sabauda contro il sud diviene Partigiano e Generale comandando più di 2000 uomini. Il fenomeno del “brigantaggio” interesso’ più di 150.000 meridionali partigiani divisi in 450 bande! Vedremo stasera nella seconda puntata quante altre falsità ci diranno!

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Lucera, 'sorpresa' lungo la Statale: la polizia trova due residuati bellici, inizia la bonifica

  • Attualità

    Monte Sant’Angelo sta dalla parte della legalità. Cittadini in piazza per gridare ‘No’ alla mafia: “Il silenzio non fa per noi”

  • Scuola

    ‘ilSottosopra’ punto di riferimento di tutta la Puglia: i ragazzi del Pascal premiati al concorso “Il giornale e i giornalismi nelle scuole”

  • Attualità

    Foggia ricorda Nicola Ugo Stame e gli altri martiri delle Fosse Ardeatine: il tributo dinanzi al cippo dedicato al tenore foggiano

I più letti della settimana

  • Gino Lisa, ecco il piano di sviluppo dell'aeroporto per una Foggia Città d'Europa

  • Omicidio a Mattinata, Francesco Pio Gentile ucciso in un agguato sotto casa

  • La foggiana nonna Peppa compie 116 anni: buon compleanno alla donna più longeva d'Europa (la seconda nel mondo)

  • Tragico incidente in viale XXIV Maggio: auto investe e uccide cane, padrone in ospedale per un malore

  • Omicidio a Mattinata, Gentile ucciso a colpi di fucile: nella notte eseguiti sei stub e una dozzina di perquisizioni

  • Deliceto shock: liquami riversati di notte nei campi di grano. Blitz di Striscia la Notizia:"Ecco come funziona la discarica"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento