Che spettacolo a Manfredonia: un successo la tre giorni del 'Festival delle Terre d'Acqua'

I numeri del 'Festival delle Terre d'Acqua', la tre giorni tematica organizzata a Manfredonia dalla 'Fondazione Re Manfredi' che ha visto anche lo svolgimento del Premio Internazionale di Cultura Re Manfredi

Tre giornate di animazione culturale e turistica, 26 eccellenze premiate da altrettanti importanti stakeholders, 2000 spettatori partecipanti, 13 postazioni artistico-musicali dislocate nel centro storico ed una sana iniezione di fiducia ad un territorio volenteroso e capace di rilanciarsi. Sono alcuni dei numeri del 'Festival delle Terre d'Acqua', la tre giorni tematica organizzata a Manfredonia dalla 'Fondazione Re Manfredi' (in collaborazione con il Gal DaunOfantino e con il patrocinio di Comune di Manfredonia, Regione Puglia, Aret PugliaPromozione, ConfCommercio Foggia) che ha visto anche lo svolgimento del Premio Internazionale di Cultura Re Manfredi, giunto alla sua XXVIII edizione.

Le attività del Festival delle Terre d'Acqua ("Destination Marketer - Puglia Awards 2019" e "Buskers in Manfredonia - rassegna di artisti di strada", oltre che al Premio Internazionale di Cultura) sono state anche colonna portante del riuscito cartellone di eventi "Manfredonia d'Estate 2019" organizzato da Gal DaunOfantino, Bottega degli Apocrifi e Fondazione Re Manfredi in collaborazione con Teatro Pubblico Pugliese ed il patrocinio di Regione Puglia, Comune di Manfredonia e Polo Museale della Puglia.

La formula dinamica e ricca di contenuti del Festival, voluta dalla nuova governance della Fondazione guidata da Michele De Meo, piace e convince addetti ai lavori e pubblico per la sua mission di riconnettere il territorio ai propri protagonisti, promuovere e sostenere gli attori dello sviluppo del territorio per valorizzarne le qualità e le azioni e rimetterle in circolo, riconoscendo chi da sempre si batte e lavora per il territorio per amplificarne le azioni e le voci, perché le idee camminano sulle gambe degli uomini, e senza uomini non ci sono idee.

"Sono molto soddisfatto ed orgoglioso dei risultati conseguiti in questa prima edizione del Festival - commenta il Presidente De Meo -. Ma, certamente non dormiamo sugli allori e ci rimettiamo subito al lavoro per rilanciare con maggior vigore l'azione della Fondazione, la quale prosegue nel percorso della tutela, promozione e valorizzazione della nostra terra – Manfredonia, il Gargano, la Puglia, il Mezzogiorno –, della sua bellezza, della sua unicità, della sua laboriosità, delle sue eccellenze,del suo prezioso capitale umano. Perciò, intendiamo partire subito da una nuova forma di narrazione e d’ azione, che sia linfa e stimolo 365 giorni l’ anno per il tessuto sociale, culturale ed economico delle nostre comunità - sottolinea De Meo -. Trait d’ union di questa lettura è il turismo, concepito non solo come mero fattore economico, ma come fulcro dello sviluppo di una nuova vision di crescita sociale e culturale, come la valorizzazione del patrimonio storico-artistico, l’ accrescimento della consapevolezza dei cittadini, l’ accoglienza e l’ospitalità, il senso civico e la vivibilità dei luoghi".

Le tre serate tematiche hanno avuto il loro clou nella cerimonia spettacolo della “XXVIII edizione del Premio Internazionale di Cultura Re Manfredi” (condotta da Roberta Morise e Vincenzo De Michele, con i trascinanti ospiti Gianni Ciardo e Riccardo Fogli), durante la quale sono stati premiati: Andrea Prencipe, Rettore della Luiss Guido Carli (Premio Speciale Città di Manfredonia) - Premiato dall'Avv. Giandiego Gatta; BCC San Giovanni Rotondo (Economia) - Premiata dal Dott. Damiano Gelsomino (Presidente Confcommercio Imprese per l'Italia Foggia); Francesco Schittulli, Presidente Nazionale Lilt (ricerca scientifica e salute) Premiato dall'On. Michele Bordo; Luciana Delle Donne, Fondatrice e Ceo di “Officina Creativa – Made in Carcere” (innovazione sociale e legalità) - Premiata dall'On. Francesca Troiano; Enzo Muscia, Ceo A Novo Italia srl, autore del libro "Tutto per tutto" che ha ispirato la fiction Rai di successo "Il mondo sulle spalle" con Beppe Fiorello (imprenditoria) - Premiato dalla Dott.ssa Pasqua Tirelli (Sub-Commissario Prefettizio del Comune di Manfredonia); Eugenia Isetti, Istituto italiano di Archeologia Sperimentale di Genova, studiosa del sito archeologico di “Grotta Scaloria” (tutela e valorizzazione del territorio) - Premiata dall'Arch. Francesco Sammarco; Alberto Cazzella, Università La Sapienza, studioso del sito archeologico “Coppa Navigata” (tutela e valorizzazione del territorio) - Premiato dal Dott. Rocky Malatesta; Giovanni Tricarico, storico patron del Premio Internazionale di Cultura Re Manfredi (Promozione della cultura e del territorio) - Premiato dal Dott. Michele De Meo (Presidente della "Fondazione Re Manfredi"); Vincenzo D’Onofrio, storico Console del TCI (tutela e valorizzazione del territorio)- Premiato dal Dott. Micky De Finis; Antonio Decaro, Sindaco di Bari e Presidente Anci (politiche culturali e turistiche) - Premiato dall'Avv. Paolo Campo; Lucia Scarabino, ballerina professionista del corpo di ballo dell’Orchestra Popolare de “La Notte della Taranta” (danza) - Premiata dall'Avv. Michele La Torre; Fabio Porreca, Ceo Svicom (commercio e sviluppo del territorio) - Premiato dall'On. Antonio Tasso; Lucio Mele & Pescaria (innovazione d’impresa e marketing) - Premiati dal Dott. Mario Mazzone; Dino Abbrescia, Attore (cinema) - premiato da Michele De Meo (Presidente della "Fondazione Re Manfredi); Fabio Troiano, Attore e Direttore artistico del “Teatro Curci” di Barletta (spettacolo) - Premiato da Michele d'Errico (Presidente del "Gal DaunOfantino).

Nella prima giornata del “Festival delle Terre d’Acqua”, invece, si è svolta la prima edizione del “DESTINATION MARKETER – PUGLIA AWARDS 2019” (condotto dal giornalista Micky De Finis), i premiati hanno legami forti con il nostro territorio (e per territorio si intende il Gargano, la Daunia, la Puglia, il Mezzogiorno) in una prospettiva di possibile valorizzazione dello stesso che leghi il nostro territorio con il palcoscenico nazionale all’interno di una visione futura: Attilio Romita (Giornalista RAI) - premiato da Michele d'Errico, Presidente del Gal DaunOfantino; Giuseppe “Peppone” Calabrese (Gastronomo – Conduttore di “Linea Verde” e “Grand Tour” – Rai 1) - premiato dal Prof. Pasquale Pazienza, Presidente del Parco Nazionale del Gargano); Lino Patruno (Editorialista e già direttore della Gazzetta del Mezzogiorno) - premiato da Damiano Gelsomino, Presidente di Confcommercio Foggia; Nancy Dell’Olio (Ambasciatrice della Puglia nel mondo) - premiata dal Presidente Michele De Meo; Pinuccio (Inviato di Striscia La Notizia) - premiato dal Presidente Michele De Meo; Rossella Iannone (Giornalista “RadioMonteCarlo” e coordinatrice press tour “Manfredonia e le Terre d’Acqua”) - premiata da Antonio Gelormini, giornalista; Enrica Simonetti (Responsabile delle pagine Cultura della Gazzetta del Mezzogiorno) - premiata dal dott. Rocky Malatesta; Sonia Gioia (firma di “Repubblica Sapori”, “Gambero Rosso” e “Identità Golose”, cronista di gola e d’inchiesta); Tony Di Corcia (Scrittore e Giornalista) - premiato da Giuseppe Morello, giornalista di Rtl 102.5.

Con loro e con le numerose Istituzioni e stakeholders – tra i quali il Prof. Pasquale Pazienza, neo Presidente del Parco Nazionale del Gargano, alla sua prima uscita ufficiale – si sono affrontati i temi dello sviluppo economico del territorio in chiave di valorizzazione e promozione turistica, ambientale e storico-culturale. A fare da opening alla serata un percorso enogastronomico con le eccellenze del territorio (tra le quali sono spiccato i vini della rinomata azienda “Cantine D’ Alfonso del Sordo”) e la presentazione del libro “LA FUGA IN PUGLIA DI CELESTINO V”, nato sull’onda della curiosità del giornalista Vincenzo D’Errico della scoperta dei luoghi in cui papa Celestino V, che, tornato frate Pietro dal Morrone, ha vissuto le sue ultime giornate da uomo libero in luoghi conosciuti dall’autore del volume, cari al cuore e allo sguardo, e a pochi chilometri dalla sua città: Apricena, la Foresta Umbra, Rodi Garganico, Vieste.

Molto apprezzata e partecipata anche l'iniziativa "Buskers in Manfredonia - rassegna di artisti di strada" che ha fatto da collante tra le due serate tematiche del Festival e che ha visto la partecipazione attiva di "Manfredonia in Rete", il Contratto di rete degli operatori turistico-commerciali della città. La musica e lo spettacolo dal vivo hanno invaso la città fondata da Re Manfredi per una serata vivace e ricca di interessanti eventi dislocati nel centro storico. Una rassegna di artisti di strada con 13 postazioni che, con i loro talenti, hanno animato e valorizzato il centro storico ed i maggiori punti di aggregazione turistica della città: Gerry Ruotolo ft. Francesco Magistro (c/o Gelateria Bruneleski), Anna Sforza e Domenico Balducci (c/o Ristorante Bacco Tabaccco e Venere e Ristorante Baciati dal mare), Swing Duo Egidio Savastio e Mimmo Marasco (c/o Speakeasy 1920 Club), Pierluigi Pannella ft. Guido Paolo Longo – Unza Unza Band chitarra e Fisarmonica (c/o Calamarando Fish Bar), Quantum Leap trio (c/o Osteria Boccolicchio), Scena Muta (c/o Piazza del Popolo), Luigia Ciociola in Trio (c/o In Piazzetta), Giovanni Cafaro sax e Francesco Palmitessa chitarra (c/o Gelateria Bramanthe), I Fainaloff (c/o Bicchieri e Taglieri), Sometimes Acustic trio (c/o Bar Stella), Sarah Sportaiuolo e Arturo Serafino – voce e chitarra (c/o Birreria-Pizzeria Re Manfredi), Voce Viva duo – Elena Mione e Guglielmo Tasca (c/o Civico 5) e Made in Carcere – laboratorio di economia rigenerativa basata sulla costruzione della consapevolezza e ricostruzione della dignità delle persone e del recupero di materiali di scarto (c/o Piazza del Popolo).

"Per la nuova edizione, in programma a giugno 2020, - annuncia il Presidente De Meo - si riparte dalle storie e dalla voglia dei talenti di dare una svolta alla terra di cui sono orgogliosamente figli".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ultim'ora | Carabinieri 'rastrellano' il Foggiano: scatta il blitz anticrimine, in azione elicottero e unità cinofile

  • Omicidio: si indaga sulle ultime ore di vita di Giordano, forse l'assassino gli ha teso una trappola

  • Blitz anticrimine nel Foggiano: pioggia di arresti dalle prime luci dell'alba, 180 carabinieri alla ricerca di armi e droga

  • Shock a Milano, foggiana rifiutata da una "salviniana razzista" "Non ti affitto casa perché sei del Sud" (Audio)

  • Maxi concorso da Oss: ecco l'elenco e le date delle prove orali, in migliaia a Foggia per 2445 posti

  • Folle fuga in A14: foggiano su un'auto rubata forza posto di blocco, sfonda casello e poi si schianta contro un muretto

Torna su
FoggiaToday è in caricamento