Al Festival dei Monti Dauni approda il Pasta nera jazz project con 'Viaggio a sud'

Ad Orsara di Puglia il progetto musicale di Felice Lionetti e Antonio Pizzarelli, in sinergia tra Gargano e Monti Dauni, con Pino Bruno e i suoi attori

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Il futuro senza dimenticare le radici, la storia, il patrimonio tramandato dalle voci e dagli strumenti delle vite passate. È questo il motto di “Viaggio a Sud” il terzo appuntamento del Festival dei Monti Dauni, mercoledì 7 agosto ad Orsara di Puglia, alle 21.30 presso il cortile del Palazzo Baronale.

Uno spettacolo di tradizione popolare, tra jazz, folk e teatro che vede come protagonisti la felice connessione tra il jazz e la tradizione popolare: la musica di Pasta Nera e la compagnia de La Bottega dell'Attore, un viaggio tra le perpetue trame e l’energia vitale delle Tarantelle di Carpino e dei Monti Dauni e composizioni originali, dove le melodie più celebri di queste tradizioni rivivono nell’appassionata interpretazione del gruppo in chiave jazz e moderna.

Dunque un viaggio coinvolgente accompagnato dai versi taglienti di Matteo Salvatore, straordinario cantore dei poveri e diseredati, divulgatore della musica tradizionale del Gargano, capace di infondere nelle sue ballate un carattere di allegria e comicità, impreziosendole con divertenti e irriverenti aneddoti in un vivace affresco di varia umanità.

Sul palco i musicisti Antonio Pizzarelli (clarinetto-sax), Felice Lionetti (pianoforte-musica e arrangiamenti), Giovanni Mastrangelo (contrabbasso), Antonio Cicoria (batteria), Mary Grace (voce) e gli attori Pino Bruno, Maurizia Pavarini, Zeudia Ada Di Fiore, Gilda Marano. Musiche e arrangiamenti di Felice Lionetti, elaborazione testi a cura di Pino Bruno. Dunque un tributo speciale alla tradizione popolare di Capitanata, rivitalizzata in chiave jazz per ricercare la bella ed antica melodia che affonda le radici nelle varie e continue contaminazioni sonore-culturali avvenute nel corso del tempo. Il quarto appuntamento della kermesse è previsto per giovedì 8 agosto con Beppe Delre, il suo quartetto e l'armonica di Giuseppe Milici, ancora ad Orsara. Il Festival dei Monti Dauni rientra nella Rete “D.A.M.A.” sostenuta dalla Regione Puglia – Patto per la Puglia - FSC 2014-2020.

Torna su
FoggiaToday è in caricamento