Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | A Foggia in bici tra emozioni e imprevisti, con le sue 'Cicloavventure': "Questa città è la mia casa artistica"

Sfidando pioggia e ‘incidenti di percorso’ di varia natura (cadute accidentali, forature e persino un incontro ravvicinato con randagio), le ‘Cicloavventure’ di Nico Maraja, cantautore originario di Lecco trapiantato a Roma, sono arrivate nel tardo pomeriggio di ieri, a Foggia. In sella alla sua bicicletta, ovviamente

 

Maraja (all’anagrafe Nicola Maccacaro) è infatti impegnato, in queste settimane, in un tour su due ruote - questa volta tutto pugliese - per la promozione del suo libro Le Cicloavventure. Digressioni e disavventure di un cantautore in bicicletta (Teka Edizioni) che racconta il suo viaggio su due ruote da Roma verso Lecco, ovvero dalla sua città adottiva a quella che gli ha dato i natali. Un viaggio segnato da incontri, prove da superare e tanta, tanta musica. Mille sessantatré km percorsi interamente in bicicletta, affidandosi ben poco al previsto e molto all’imprevisto. Pedalata dopo pedalata, Maraja presenterà il suo libro questa sera, presso lo studio di registrazione dell'etichetta musicale  foggiana 'Noteum’ (via Troia, ore 20.30), e il 23 novembre al Piccolo Teatro (ore 21.00). Poi, salutato il tacco d’Italia, si andrà in volata a Roma il 29 novembre (L’altracittà ore 18.30) e Rieti il 30 (Libreria Moderna ore 18.30).

IL VOLUME. Un diario dal sapore un po’ beat, che alterna pagine scritte a un anno di distanza come se ci fosse un “prima” e un “dopo”, e che descrive incontri, avventure, disavventure e riflessioni di un cantautore alle prese con nuove emozioni e molte domande. Fino a dove bisogna spingersi per inseguire i propri sogni? E se si lasciano andare, sarà stato perché non era la strada giusta o perché non si è avuto il coraggio di portarli fino in fondo? Nico ha sempre seguito le sue passioni, prima fra tutte la musica. Ed è proprio la musica il filo conduttore del suo viaggio che, come la playlist di una rockstar, invita il lettore a vivere ogni momento con il giusto stato d’animo, condividendo la gioia dell’ospitalità di uno sconosciuto o la fatica di una salita sotto la pioggia sferzante. Ed è proprio l’incontro la forza motrice di questo viaggio, inteso come desiderio di affidarsi agli altri e a ciò che un essere umano può dare per il solo intento di avere fatto qualcosa di buono.

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento