Giordano orgoglio di Foggia, che con la 'Fedora' mette la C maiuscola sulla Cultura: "Successo straordinario"

Un vero capolavoro della lirica, una scelta strategica, importante e impegnativa, oltre che di grande prestigio dal punto di vista artistico. Oggi celebrazioni a 70 anni dalla morte del compositore di Foggia

Un minuto di silenzio per ricordare le 67 vittime del crollo di viale Giotto, a seguire lo straordinario successo della Fedora, che in un Teatro Giordano gremito, ieri sera ha aperto ufficialmente la stagione lirica.

La Fedora e le parole di Giuliani: il video

Dopo l'Andrea Chenier e Giove a Pompei, è andata in scena l'opera in tre atti su libretto di Arturo Colautti tratta dal dramma di Victorien Sardou, grazie alla quale il Comune di Foggia e l'assessorato alla Cultura, hanno confermato il processo di apertura e coinvolgimento del pubblico soprattutto attraverso il riconoscimento del Teatro quale epicentro culturale ed artistico del territorio.
Un vero capolavoro della lirica, una scelta strategica, importante e impegnativa, oltre che di grande prestigio dal punto di vista artistico. Un cast di assoluto valore, le numerose presenze foggiane e l'impeccabile esecuzione dell’Orchestra Sinfonica del Conservatorio 'Umberto Giordano' e del 'Coro Lirico Pugliese'.
Quella di ieri sera è stata una nuova e importante tappa delle celebrazioni dedicate al Maestro, a quasi 120 anni esatti dalla prima assoluta avvenuta il 17 novembre 1898 al Teatro Lirico di Milano.
E questa mattina, il sindaco di Foggia Franco Landella, accompagnato dagli assessori alla Cultura Anna Paola Giuliani, alle Attività economiche Claudio Amorese, all’Avvocatura Sergio Cangelli, e da Enrico Sannoner, già direttore del Teatro comunale, ha deposto una corona di fiori al monumento dedicato a Umberto Giordano, in occasione del 70° anniversario della morte del grande compositore avvenuta, appunto, il 12 novembre 1948.
La cerimonia annuale, introdotta sin dall’insediamento dell’Amministrazione in carica, è una delle numerose iniziative che il Comune sta organizzando per onorare la memoria di Giordano  e divulgare la conoscenza della sua vita e delle sue opere anche nelle più giovani generazioni, in modo da diffondere la consapevolezza dell’importanza di un personaggio che ha scritto pagine fondamentali della storia della Musica Lirica, è noto in tutto il mondo e deve essere adeguatamente celebrato anche nella sua città natale.
"Siamo orgogliosi - ha commentato il sindaco di Foggia, Franco Landella - di aver collocato questo nuovo tassello nel mosaico del nostro impegno per la promozione della Cultura come strumento principale, scelto dall’Amministrazione, per promuovere il progresso morale e civile della comunità foggiana"

Potrebbe interessarti

  • Gli usi del bicarbonato di sodio che ancora non conosci

  • Come proteggere la casa dai ladri in estate

  • Le app beauty da avere sullo smartphone

I più letti della settimana

  • Tragedia sulla Statale 16, terribile scontro tra Lesina e San Severo: un morto e un 24enne trasportato in ospedale

  • Voleva togliersi la vita, Roberta lo ha salvato e poi il blackout: così Francesco l'ha uccisa a mani nude

  • Ultim'ora | Vento forte, grandine e fulmini sul Gargano: il maltempo minaccia l'estate in Capitanata

  • San Severo sotto shock piange Roberta Perillo: "È in un altro mondo, dove esiste amore autentico"

  • "Non l'ho uccisa perché voleva lasciarmi", ma Roberta non c'è più. La denuncia sui social: "Le amiche sapevano, nessuno l'ha ascoltata"

  • Ultim'ora | Shock in via Tiro a Segno, a Cerignola: auto investe sei adolescenti, due sono gravissimi

Torna su
FoggiaToday è in caricamento