Giordano orgoglio di Foggia, che con la 'Fedora' mette la C maiuscola sulla Cultura: "Successo straordinario"

Un vero capolavoro della lirica, una scelta strategica, importante e impegnativa, oltre che di grande prestigio dal punto di vista artistico. Oggi celebrazioni a 70 anni dalla morte del compositore di Foggia

Un minuto di silenzio per ricordare le 67 vittime del crollo di viale Giotto, a seguire lo straordinario successo della Fedora, che in un Teatro Giordano gremito, ieri sera ha aperto ufficialmente la stagione lirica.

La Fedora e le parole di Giuliani: il video

Dopo l'Andrea Chenier e Giove a Pompei, è andata in scena l'opera in tre atti su libretto di Arturo Colautti tratta dal dramma di Victorien Sardou, grazie alla quale il Comune di Foggia e l'assessorato alla Cultura, hanno confermato il processo di apertura e coinvolgimento del pubblico soprattutto attraverso il riconoscimento del Teatro quale epicentro culturale ed artistico del territorio.
Un vero capolavoro della lirica, una scelta strategica, importante e impegnativa, oltre che di grande prestigio dal punto di vista artistico. Un cast di assoluto valore, le numerose presenze foggiane e l'impeccabile esecuzione dell’Orchestra Sinfonica del Conservatorio 'Umberto Giordano' e del 'Coro Lirico Pugliese'.
Quella di ieri sera è stata una nuova e importante tappa delle celebrazioni dedicate al Maestro, a quasi 120 anni esatti dalla prima assoluta avvenuta il 17 novembre 1898 al Teatro Lirico di Milano.
E questa mattina, il sindaco di Foggia Franco Landella, accompagnato dagli assessori alla Cultura Anna Paola Giuliani, alle Attività economiche Claudio Amorese, all’Avvocatura Sergio Cangelli, e da Enrico Sannoner, già direttore del Teatro comunale, ha deposto una corona di fiori al monumento dedicato a Umberto Giordano, in occasione del 70° anniversario della morte del grande compositore avvenuta, appunto, il 12 novembre 1948.
La cerimonia annuale, introdotta sin dall’insediamento dell’Amministrazione in carica, è una delle numerose iniziative che il Comune sta organizzando per onorare la memoria di Giordano  e divulgare la conoscenza della sua vita e delle sue opere anche nelle più giovani generazioni, in modo da diffondere la consapevolezza dell’importanza di un personaggio che ha scritto pagine fondamentali della storia della Musica Lirica, è noto in tutto il mondo e deve essere adeguatamente celebrato anche nella sua città natale.
"Siamo orgogliosi - ha commentato il sindaco di Foggia, Franco Landella - di aver collocato questo nuovo tassello nel mosaico del nostro impegno per la promozione della Cultura come strumento principale, scelto dall’Amministrazione, per promuovere il progresso morale e civile della comunità foggiana"
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Era bravissimo e un grande lavoratore". Amici e conoscenti in lacrime per Mattia. Pizzeria chiude per due giorni

  • Choc a Foggia: litiga con la fidanzata, i due 'cognati' lo raggiungono a casa e lo accoltellano

  • Coronavirus, quattro casi e tre decessi in Puglia. I positivi scendono sotto quota mille. Zero contagi e nessuna vittima in Capitanata

  • Sangue in strada, omicidio a Trinitapoli: 43enne freddato con tre colpi di arma da fuoco

  • Ingerisce una sostanza nociva, errore fatale a Monte Sant'Angelo: Donato Ciuffreda non ce l'ha fatta. "Un ragazzo buono"

  • Coronavirus: due casi in provincia di Foggia, solo quattro in tutta la Puglia

Torna su
FoggiaToday è in caricamento