Gino Sitson apre la 5^ edizione del San Severo Winter Jazz

Inizia alla grande la 5^ edizione del San Severo Winter Jazz al Caffè Tra Le Righe Spazio Off, in collaborazione con l'Associazione Amici Jazz San Severo e la direzione artistica di Antonio Tarantino. Protagonista dell'evento, il virtuoso camerunense Gino Sitson con due straordinari musicisti: Felipe Cabrera & Denis Tchangou.

Un trio unico, una combinazione emozionante e energica di nuovi suoni, dove groove percussivi e voci suadenti si intrecciano con melodie liriche. Il concetto cardine del progetto affonda le sue radici nella tradizione africana mescolandosi ai suoni classici del jazz europeo e americano, rendendo l'esperienza dell'ascolto di questo Trio, un momento davvero unico.

Funambolico virtuoso della voce, insignito di numerosi premi, Gino Sitson è originario della regione di Bamileke, nel Cameroon,

E' l'unico musicista che riesca ad incorporare ed amalgamare la tecnica polifonica africana con l'improvvisazione musicale legata al linguaggio jazz. Grazie alle sue straordinarie doti vocali, riesce a creare un incredibile ed infinito intervallo di suoni. Nella sua musica troviamo sapientemente e abilmente mescolati tutti gli stili, dal jazz al gospel, passando per il blues e la polifonia africana, con un ritmo e una melodia sempre nuove e accattivanti.

Dopo l'uscita del suo primo album, Vocal Deliria, acclamato dalla critica e dalla stampa, Gino inizia a girare il mondo esibendosi sui palchi dei più prestigiosi Festival e Jazz Club, con il suo gruppo vocale afro-jazz, ricevendo molti premi e una nomination per il prestigioso WMCE (World Music Chart Europe).

La particolarità vocale di Sitson, con la sua voce in quattro-ottave, unita alla sua abilità nel comporre scale estremamente virtuosistiche, aprono la strada a numerose collaborazioni con vari Artisti della scena internazionale.

Ha registrato e collaborato con: Manu Dibango, Ron Carter, Papa Wemba, Roy Ayers, Wally Badarou, Geri Allen, David Gilmore, Ray Lema, Craig Harris, James Hurt, Antoine Roney, Jorge Ben, John William, Mario Canonge, Wallace Roney, Brice Wassy, Oliver N'Goma, Exile One, Steve Potts, So Why? (feat. Youssou N'Dour, Papa Wemba, Wally Badarou, Jabu Khanyile & Bayete, Lourdes Van-Dunem, and Lucky Dube), La Compagnie Créole.

Nel 2008, Sitson è stato invitato da Bobby McFerrin a unirsi a lui in un documentario della PBS ("L'Istituto Musicale: Science & Song") e di partecipare a un progetto speciale che ha avuto luogo presso la Carnegie Hall "Instant Opera".

Dal 2006, Sitson è ambasciatore della Cultural Arts per la città di Miami (Florida).

Altri riconoscimenti:

· "Sitson is a stunningly versatile vocalist with a cunning imagination and a seemingly endless capacity to create colorfully layered vocal sounds" - Los Angeles Times

· Pre-Nominated for the GRAMMY AWARDS 2008

· Los Angeles Times's best of 2002 (top ten jazz CDs)

· "Parents Choice Silver Medal Honor Award" 2004

· Nominated for the KORA AWARDS 2003, The equivalent in Africa of the American "Grammy Awards"

· Nominated for the RFI Awards ("Decouvertes RFI") 2000

· Member of the Chamber Music America

· Member of the American Society for Ethnomusicology

Felipe Cabrera

Felipe appartiene alla generazione rivoluzionaria di musicisti e compositori cubani che hanno scelto il jazz e la sua libertà creativa come strumento di espressione artistica. Ha iniziato lo studio della musica all'età di 12 seguendo un corso di musica classica per un periodo di 14 anni.

Fu durante gli anni di frequentazione della musica classica che Felipe incontrò Orlando "Cachaito" Lopez e il suo contrabbasso. Nel 1984, Gonzalo Rubalcaba convince Felipe a diventare il bassista della sua band. La loro collaborazione ha continuato a durare per 14 anni, insieme ad Horacio "El Negro" Hernandez e Julio Barreto. Felipe ha avuto la grande opportunità di incontrare e suonare con Dizzy Gillespie e registrare con Charlie Haden.

Felipe, di conseguenza, ha suonato nei festival di tutto il mondo. Nel 1998, prima di trasferirsi in Francia, Felipe ha diretto e prodotto il suo primo album da solista - Made in Animas - che è stato nominato nel 2000 come miglior Latin Jazz Album a Cuba. Nel 1999 Felipe si trasferisce a Parigi.

Felipe ha suonato in numerosi concerti con il cantante franco-cubano Raul Paz. Ha registrato con "The Orishas" sul loro primo album. Ha svolto diversi tour e suonato con Patato Valdes, Eddy Palmieri, Chico Freeman, Chano Dominguez, Mama Keita, band di salsa africana Africando, e l'elenco potrebbe continuare. Nel 2001 Felipe ha registrato il suo secondo album solista 'Prove da El Cayo' e ha creato il suo quintetto insieme a Orlando Poleo alle percussioni, Irving Acao il Sax, Lukmil Perez alla batteria, Leonardo Montana al pianoforte - uno dei gruppi di Jazz latino più all'avanguardia. Oggi, Felipe fa parte della Band di Omara Portuondo, dell'Harold Lopez Nussa trio e del nuovo progetto del sassofonista Julien Lourau "Julien Lourau vs Rumba Abierta", con il quale ha inciso il suo ultimo album nel giugno 2006.


Denis Tchangou

Nato nel 1968 in Camerun , ha iniziato a suonare la batteria all'età di 12 anni. Ha partecipato a numerosi concerti e rappresentazioni teatrali scolastici nei club e intorno Yaounde . Arrivò a Parigi nel 1984 per continuare i suoi studi , ha preso lezioni private di teoria musicale e batteria percussioni con diversi insegnanti che lavora al CIM 1987-1991 con Yves Teslar e Georges Pazynsky .

Partecipa a molti progetti eclettici e suonato con : Hypolitte James Bond Brass , Mistero Non Stop Cargo Società Bouffe , Makoubary , Tam - Tam Europa Tamambolo Julie Mourillon , Brice Wassy , Manu Dibango , Alhaji Toure , Parigi africani , Krief kalpata Hervé Djamel Khatt , Gino Sitson Kristo Numpuby Coco Mbassy Claudine François , Ray Lema , Mory Kante , Volt -Face , Leslie , Papa Wemba , Biyouna Djamel Laroussi , Kristo Numpuby Ousman Danedjo

Produttore del Gombo Orchestra di Tamambolo e di Brassens in Africa , è uno dei pochi batteristi capace di suonare tutti i ritmi del mondo come se fosse immerso in essi .

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Fase 2, la galleria della Fondazione riapre al pubblico: prorogata al 20 giugno la mostra di Matteo Manduzio

    • Gratis
    • dal 25 maggio al 20 giugno 2020
    • Fondazione dei Monti Uniti
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    FoggiaToday è in caricamento