Al 'Lucca Comics&Games' si parla foggiano: il corto di Zingarelli alla fiera del fumetto più importante d'Italia

Il fan film 'Tieni gli occhi chiusi', prequel de 'La setta degli assassini', primo libro della trilogia de 'Le guerre del Mondo Emerso' di Licia Troisi, sarà presentato in anteprima il prossimo 2 novembre

Di cosa fosse successo a Sarnek prima che incontrasse Dubhe, la “bambina assassina”, non si sapeva nulla. Perché 'La setta degli assassini', primo libro della trilogia de 'Le guerre del Mondo Emerso', saga fantasy della più nota rappresentante italiana del genere Licia Troisi, comincia proprio con l’incontro del sicario Sarnek, ex membro della setta “La Gilda”, con Dubhe, protagonista del primo libro della Troisi.

A raccontarci le vicende in un cortometraggio che possiede tutti i crismi di un prequel, è 'Tieni gli occhi chiusi', fan film, il cui trailer è stato rilasciato su Youtube tre giorni fa. Il regista del prequel, che ha già superato le 20mila visite e che il prossimo 2 novembre verrà presentato in anteprima al Lucca Comics and Games, è un foggiano, Mauro Zingarelli.

Mauro Zingarelli da un po’ di anni vive a Roma, meta scelta per coltivare il sogno di una vita, quello di diventare un regista. 'Tieni gli occhi chiusi' è solo l’ultimo di una serie di progetti, ma per un appassionato del fantasy, presenziare al Lucca Comics e presentare una propria opera in compagnia della scrittrice che l’ha ispirata, è una soddisfazione che non si ottiene così facilmente.

“Da anni cercavo di creare qualcosa di nuovo, di portare anche in Italia il cinema action. Insieme al mio collaboratore Simone Belli (fight choregrapher nonché protagonista del corto, ndr) e alla sua squadra di stuntmen della D-Unit, abbiamo pensato di creare un adattamento cinematografico di un pezzo della trilogia del 'Mondo Emerso', in cui la protagonista è una assassina. Pertanto la storia si prestava alle scene di azione concitate, consentendoci di sbizzarrirci con le coreografie più elaborate. Per dare un tocco di originalità ho inventato una piccola storia, immaginando che cosa potesse essere accaduto prima. 'Tieni gli occhi chiusi' racconta una storia immediatamente precedente all’inizio del libro; insomma, non sappiamo da dove arrivano i personaggi, per questo ho pensato di colmare questo piccolo vuoto”.

Il progetto ha coinvolto, oltre alla squadra di Simone Belli, anche il team Sarvas, gruppo di stuntmen di San Marino, esperti proprio nei combattimenti con le armi bianche. E poi c’era da trovare una location adatta, ma senza uscire dai confini dello Stivale. Perché un prodotto del genere può essere realizzato anche nell’eterogeneità paesaggistica dell’Italia, e servendosi di professionisti italiani: “In Italia tutto è possibile, basta crederci”, confessa Zingarelli. E infatti ecco spuntare Fraciscio, frazione di Campodolcino, minuscolo comune della provincia di Sondrio, situato a un passo dalla Valchiavenna, con “quelle casette in pietra che sembrano uscite da un libro fantasy”, o ancora San Marino “dove abbiamo realizzato un accampamento di mercenari nella rocca semiabbandonata di Torre Pennarossa”.

A far compagnia a Zingarelli il prossimo 2 novembre (Ore 16.30 all’Auditorium ‘San Girolamo’), ci sarà anche Licia Troisi, che per l’occasione presenterà anche l’ultimo libro tratto dalla ‘Saga del Dominio’: “Quando abbiamo realizzato il corto lei non sapeva nulla. E’ rimasta molto colpita dal nostro lavoro, immagino per lei che sia sempre bello quando le sue creazioni ispirano altre persone. Poi lei è appassionata di cinema e serie tv e ha apprezzato la qualità della trasposizione. D’altronde non si è trattato affatto di un lavoro amatoriale, ma realizzato da professionisti. Siamo un gruppo ben rodato che ce l’ha messa tutta per creare qualcosa che potesse impressionare, fortunatamente ne è rimasta felicemente impressionata anche lei”.

Da Lucca alla amata Foggia, Zingarelli non dimentica le sue origini: “Magari, vivendo a Roma l’accento è un po’ cambiato, ma mi bastano dieci minuti in compagnia di mio padre per far riaffiorare la ‘o chiusa’. Mi piacerebbe organizzare una visione del corto anche a Foggia, non soltanto per restituire qualcosa alla mia città, ma perché è bello pensare a un ‘me più giovane’ che guardando questo prodotto capisca che tutto è possibile, malgrado servano tempo e sacrificio”.

‘Tieni gli occhi chiusi’ non è un prodotto a sé stante, ma può essere il grimaldello per ottenere l’affermazione definitiva: “L’auspicio è che per il futuro qualcuno investa sulle nostre capacità, guardando il nostro progetto. Il sogno resta quello di realizzare un lungometraggio dedicato alla trilogia del Mondo Emerso o a un altro libro della Troisi. Ma se non ci dovessimo riuscire l’idea a breve termine è quella di realizzare un film action che palesi la mia impronta e quella di Simone, così da sdoganare anche in Italia un genere che si sta insinuando, seppur timidamente”. Le idee non mancano: “Ho già scritto qualcosa. Ho pensato a una storia legata al mondo della microcriminalità, mettendo in scena un personaggio che si muove con difficoltà in un ambiente stile ‘Gomorra’ o ‘Suburra’, ma con una grossa impronta d’azione e attenzione agli scontri e ai combattimenti”. In bocca al lupo.

Potrebbe interessarti

  • Gli usi del bicarbonato di sodio che ancora non conosci

  • Come proteggere la casa dai ladri in estate

  • Le app beauty da avere sullo smartphone

I più letti della settimana

  • Tragedia sulla Statale 16, terribile scontro tra Lesina e San Severo: un morto e un 24enne trasportato in ospedale

  • Ultim'ora | Vento forte, grandine e fulmini sul Gargano: il maltempo minaccia l'estate in Capitanata

  • "Non l'ho uccisa perché voleva lasciarmi", ma Roberta non c'è più. La denuncia sui social: "Le amiche sapevano, nessuno l'ha ascoltata"

  • Ultim'ora | Shock in via Tiro a Segno, a Cerignola: auto investe sei adolescenti, due sono gravissimi

  • Cerignola in angoscia per i sei ragazzini investiti: falciati da un'auto sul 'circuito', due sono in rianimazione. Metta: "Preghiamo"

  • Musica d'estate in Capitanata: tutti i concerti a Foggia e in provincia

Torna su
FoggiaToday è in caricamento