Ecco il docufilm su Ralph De Palma, il biccarese che diventò il pilota più veloce del mondo

Presentato il progetto diretto da Antonio Silvestre, tratto dal libro di Maurizio De Tullio. Mignogna: “Dal libro è nato un film, dal film nascerà un museo dedicato a De Palma”

Un momento della conferenza stampa

E’ stato presentato ieri nella Torre civica di Biccari ‘Ralph de Palma, l’uomo più veloce del mondo’, il docufilm di Antonio Silvestre, tratto dal libro ‘Storia dell’uomo più veloce del mondo che veniva da Foggia’ scritto da Maurizio De Tullio.

Il docufilm è dedicato alla figura Ralph De Palma, il pilota nativo di Biccari, che emigrò negli Stati Uniti diventando una leggenda dell’automobilismo, e vincendo la ‘500 miglia di Indianapolis’ nel 1915, risultato mai più raggiunto da nessun altro pilota italiano. Una storia che segue le gesta del pilota, dalla partenza dal suo paese natale, fino ai suoi successi nel nuovo continente. Tra questi, le vittorie nel Campionato Nazionale degli Stati Uniti, e quello di Canada, oltre al titolo A. A. A. (L’equivalente dell’odierna Formula 1, ndr) vinto per ben tre volte. A questi si aggiungono anche il record mondiale di velocità (241 km orari) ottenuto nel 1919. In totale si calcola che De Palma abbia vinto 2557 gare su 2889 disputate.

Protagonista del film, che ha visto 12 giorni di riprese negli States, e 6 a Biccari, sono Alessandro Tersigni – che interpreta Ralph De Palma –, i foggiani Vincenzo De Michele (Pietro De Palma, papà di Ralph) e Alessandra Carrillo (la mamma di Ralph), il piccolo Andrea Rizzi (Ralph da bambino) e Simone Montedoro (Narratore). Proprio quest’ultimo, per anni interprete del capitano Tommasi nella fiction ‘Don Matteo’, ha presenziato alla conferenza insieme al sindaco di Biccari Gianfilippo Mignogna e al regista Antonio Silvestre.

Questo film è solo una tappa di un lungo percorso volto alla valorizzazione di un grande rappresentante della comunità biccarese e non solo: “Dal libro è nato il film, da cui, grazie ai reperti ritrovati per raccontare la storia di De Palma, nascerà un museo. E’ una continua generazione di attività e iniziative dedicate a una figura che ha fatto la storia dell’automobilismo negli Usa, riscattando, con le sue gesta, milioni di nostri connazionali emigrati all’inizio del secolo scorso negli Stati Uniti”, le parole del sindaco Mignogna.  

“Con Antonio ci siamo incontrati, e in dieci minuti è riuscito a raccontarmi un sogno, e mi ha convinto a far parte di questo progetto. Ho creduto in quello che mi ha proposto, perché nelle sue parole ho visto una grande purezza, la voglia di raccontare un sogno. E in un periodo come quello attuale, in cui si è troppo condizionati dagli aspetti materiali, credere in un sogno, alimentare la fame di realizzarli non ha prezzo”, ha commentato Simone Montedoro.

Potrebbe interessarti

  • A spasso nel Gargano e quella torre che si affaccia sul mare cristallino tra i laghi di Lesina e Varano

  • Come allontanare api, vespe e calabroni: alcuni rimedi naturali

  • Gargano da amare: dai faraglioni di Mattinata al castello di Manfredonia, dalla Basilica di Siponto alla grotta di San Michele

  • Gli usi del bicarbonato di sodio che ancora non conosci

I più letti della settimana

  • Tragedia sulla Statale 16, terribile scontro tra Lesina e San Severo: un morto e un 24enne trasportato in ospedale

  • Voleva togliersi la vita, Roberta lo ha salvato e poi il blackout: così Francesco l'ha uccisa a mani nude

  • Ultim'ora | Vento forte, grandine e fulmini sul Gargano: il maltempo minaccia l'estate in Capitanata

  • San Severo sotto shock piange Roberta Perillo: "È in un altro mondo, dove esiste amore autentico"

  • Ultim'ora | Omicidio a San Severo, giallo in via Rodi: uccisa una donna

  • "Non l'ho uccisa perché voleva lasciarmi", ma Roberta non c'è più. La denuncia sui social: "Le amiche sapevano, nessuno l'ha ascoltata"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento