La Capitanata protagonista di 'Italia Chef League 2019': sfida a suon di stracciatella al Decanter di Orta Nova

Un evento a gironi che vedrà protagonisti 20 ristoranti in tutta Italia, attentamente selezionati da Chef Awards secondo il sistema Gastroranking.it

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Chef Awards quest’anno raddoppia: al premio nazionale oggettivo basato sulla comparazione della web reputation si affianca per la prima volta in Italia Chef League 2019. Un evento a gironi che vedrà protagonisti 20 ristoranti in tutta Italia, attentamente selezionati da Chef Awards secondo il sistema Gastroranking.it, chiamati ad interpretare piatti tipici della propria tradizione culinaria.

Grazie al suo concept innovativo, Chef Awards League 2019 vedrà concorrere in una sola serata: 5 regioni italiane, 5 ristoranti, 5 menù per una serata evento a 10 Mani. Un evento unico nel suo genere dedicato al meglio della ristorazione italiana che, si svilupperà in un percorso di eventi itineranti da Marzo a Settembre 2019.

Chef Awards League 2019 Orta NovaRistorante Decanter capitanato dallo Chef Vito Morra ospiterà lo Chef Guest sfidante Luca Trabalzini. I protagonisti: Chef Vito Morra, esperienza ventennale nella ristorazione, iniziando fin dall’ adolescenza come cameriere specializzandosi in sculture su frutta e ortaggi. A seguire l’ esperienza decennale come maitre di sala, F&B manager, per poi negli ultimi sei anni specializzarsi come chef di cucina con proposte tipiche pugliesi rivisitate in chiave moderna. Chef Luca Trabalazini: nato a Siena, inizia la carriera come pizzaiolo a 15 anni. Successivamente con la specializzazione negli impasti lievitati ha l'opportunità di lavorare a Città della Pieve allo "Zafferano". Finita la stagione, si trasferisce a Milano, dove si presenta la prima occasione di HeadChef al "Jazz cafè" in Corso Sempione. Dopo numerosi spostamenti in nord Italia, parte per l'Australia dove diventa Executive Chef per una compagnia ristorativa nota a Sydney, esperienza fondamentale sia a livello gestionale che pratico, acquisendo tecniche moderne di cucina. Torna in Italia dopo 4 anni, per dar vita al progetto con la sua compagna, di gastro bistrot, che porta il nome di "Pentole e Provette" situato in Fasano, dove tuttora ne è lo Chef Patron.

Ingrediente in sfida “La stracciatella”. Entrambi i piatti saranno reinterpretati rispettivamente dagli chef: spaghettone fatto in casa aglio olio e peperoncino con riccio di mare stracciatella olio al basilico polvere di olio evo e raviolone aperto di grano arso con ristretto di ragù di cavallo e nuvola di stracciatella dop. Chi sarà il vincitore?

Torna su
FoggiaToday è in caricamento