Corsa contro il tempo, il sindaco Di Brina vuole il Carpino Folk Festival: "Cerchiamo una soluzione immediata"

La decisione degli organizzatori del Carpino Folk Festival di sospendere la rassegna per un anno, ha trovato il parere contrario del sindaco, che domani incontrerà i vertici dell'associazione per cercare di trovare delle soluzioni

Ph Antonacci DS

La notizia della sospensione del Carpino Folk Festival dopo 23 rassegne consecutive, per chi lo ha vissuto e avrebbe voluto continuare a seguirlo, è un fulmine a ciel sereno, un colpo al cuore. Non si tratta di un addio ma di un arrivederci. Per l'associazione, altro non sarà che una pausa per riflettere e ripartire, trovare nuovi stimoli e soluzioni per il 2020.

In queste ore però il sindaco Rocco Di Brina si starebbe muovendo per scongiurare lo stop: "Ho appreso con sorpresa e amarezza la notizia diffusa dall'Associazione Carpino Folk Festival, di non organizzare la XXIV edizione della manifestazione. Non è possibile pensare di sferzare un colpo così grave alla creatura che è patrimonio di tutta la comunità Carpinese e che ci ha dato lustro nel mondo intero. L'organizzazione è una cosa, importante, difficile e gravosa ma il simbolo, la musica popolare, le tradizioni la storia ed il futuro rappresentano una ricchezza della intera collettività di Carpino. Quest'ultima a gran voce si ribella contro una decisione così forte che per il momento non è opportuno commentare".

Il primo cittadino prosegue: "Per quanto mi riguarda quindi, insieme a tutta l'amministrazione comunale, mi faccio carico di questa grave circostanza e domani convocheró i vertici dell'associazione per la ricerca immediata di una soluzione".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E precisa: "In merito alle responsabilità il sottoscritto, in qualità di sindaco ma anche di persona da sempre vicina al Festival con gesti concreti che gli organizzatori ben conoscono, non si sottrarrà neppure questa volta ed è pronto a discuterne con gli organizzatori e quanti vogliono bene al Festival"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Era bravissimo e un grande lavoratore". Amici e conoscenti in lacrime per Mattia. Pizzeria chiude per due giorni

  • Choc a Foggia: litiga con la fidanzata, i due 'cognati' lo raggiungono a casa e lo accoltellano

  • Coronavirus, quattro casi e tre decessi in Puglia. I positivi scendono sotto quota mille. Zero contagi e nessuna vittima in Capitanata

  • Sangue in strada, omicidio a Trinitapoli: 43enne freddato con tre colpi di arma da fuoco

  • Ingerisce una sostanza nociva, errore fatale a Monte Sant'Angelo: Donato Ciuffreda non ce l'ha fatta. "Un ragazzo buono"

  • Coronavirus: due casi in provincia di Foggia, solo quattro in tutta la Puglia

Torna su
FoggiaToday è in caricamento