Corsa contro il tempo, il sindaco Di Brina vuole il Carpino Folk Festival: "Cerchiamo una soluzione immediata"

La decisione degli organizzatori del Carpino Folk Festival di sospendere la rassegna per un anno, ha trovato il parere contrario del sindaco, che domani incontrerà i vertici dell'associazione per cercare di trovare delle soluzioni

Ph Antonacci DS

La notizia della sospensione del Carpino Folk Festival dopo 23 rassegne consecutive, per chi lo ha vissuto e avrebbe voluto continuare a seguirlo, è un fulmine a ciel sereno, un colpo al cuore. Non si tratta di un addio ma di un arrivederci. Per l'associazione, altro non sarà che una pausa per riflettere e ripartire, trovare nuovi stimoli e soluzioni per il 2020.

In queste ore però il sindaco Rocco Di Brina si starebbe muovendo per scongiurare lo stop: "Ho appreso con sorpresa e amarezza la notizia diffusa dall'Associazione Carpino Folk Festival, di non organizzare la XXIV edizione della manifestazione. Non è possibile pensare di sferzare un colpo così grave alla creatura che è patrimonio di tutta la comunità Carpinese e che ci ha dato lustro nel mondo intero. L'organizzazione è una cosa, importante, difficile e gravosa ma il simbolo, la musica popolare, le tradizioni la storia ed il futuro rappresentano una ricchezza della intera collettività di Carpino. Quest'ultima a gran voce si ribella contro una decisione così forte che per il momento non è opportuno commentare".

Il primo cittadino prosegue: "Per quanto mi riguarda quindi, insieme a tutta l'amministrazione comunale, mi faccio carico di questa grave circostanza e domani convocheró i vertici dell'associazione per la ricerca immediata di una soluzione".

E precisa: "In merito alle responsabilità il sottoscritto, in qualità di sindaco ma anche di persona da sempre vicina al Festival con gesti concreti che gli organizzatori ben conoscono, non si sottrarrà neppure questa volta ed è pronto a discuterne con gli organizzatori e quanti vogliono bene al Festival"

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strage a Orta Nova, triplice omicidio e suicidio: spara e uccide moglie e due figlie di 13 e 18 anni, poi si toglie la vita

  • Mazzi di fiori, lacrime e dolore per Teresa, Miriana e Valentina (il Comune penserà ai funerali): città incredula per l'insano gesto di Ciro

  • Incredibile al carcere di Foggia, detenuto telefona ai carabinieri dalla cella: "Siamo al ridicolo"

  • Carabinieri setacciano l'area "internazionale" del Santuario di San Pio: scattano arresti e denunce

  • Bus frena per evitare auto, donna cade e muore: due persone a giudizio per omicidio stradale

  • "Addio Costanzo", il dirigente medico del Pronto Soccorso sempre al servizio dei pazienti: "Era un professionista esemplare"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento