La 3^ edizione di Terrarancia a Vico del Gargano, il paese dell’amore

  • Dove
    Borgo
    Indirizzo non disponibile
    Vico del Gargano
  • Quando
    Dal 14/02/2020 al 16/02/2020
    Orario non disponibile
  • Prezzo
    Prezzo non disponibile
  • Altre Informazioni

Dal 14 al 16 febbraio 2020 torna Terrarancia a Vico del Gargano, il paese dell’amore. La terza edizione della manifestazione - promossa dal Comune di Vico del Gargano, in collaborazione con Di terra di mare, RedHot e Asernet, con il patrocinio di Regione Puglia, Provincia di Foggia, Parco Nazionale del Gargano, Patroni di Puglia e Città dell’Olio - animerà le piazze e le strade della cittadina garganica con le eccellenze enogastronomiche e artigianali. Piazza Castello, piazza Fuoriporta e corso Umberto ospiteranno il Mercatino di Terrarancia, che vedrà la presenza di numerosi produttori e artigiani. In mostra prodotti a base di arance, oggetti costruiti da mani sapienti, tradizioni che si tramandano di generazione in generazione, per valorizzare saperi e sapori che caratterizzano la storia, la cultura e l’economia della cittadina annoverata tra i Borghi più Belli d’Italia. Immersa nel Parco Nazionale del Gargano e porta d’accesso alla Foresta Umbra - le cui faggete secolari sono state riconosciute Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco - Vico ha un centro storico unico che in occasione di San Valentino si veste a festa. Una festa molto sentita dagli abitanti del borgo e dai numerosi turisti che ogni anno, in occasione di San Valentino, si recano a Vico per promettersi amore eterno nell’ormai famoso “Vicolo del Bacio”. Secondo la leggenda, infatti, chi mangia le arance di Vico del Gargano o ne beve il succo, può coronare il proprio sogno d’amore. E Terrarancia nasce proprio da questa antica leggenda legata a San Valentino, patrono della cittadina garganica da oltre 400 anni (da quando nel 1618 i vichesi lo sostituirono a San Norberto) e protettore non solo degli innamorati ma anche degli agrumi. «Anche quest’anno abbiamo deciso di dare continuità ad un evento che attira tantissimi visitatori sul Gargano in inverno. Il nostro territorio è ricco e va scoperto e vissuto in tutte le stagioni, non solo in estate», afferma il sindaco di Vico del Gargano Michele Sementino. Dal 14 al 16 febbraio a colorare Vico saranno gli agrumi che, da tradizione, vengono utilizzati per realizzare gli ornamenti della statua di San Valentino e per decorare vicoli, portoni, archi, case e chiese dell’intero centro storico di origine medievale. «Crediamo nella valorizzazione dell’enogastronomia e della cultura di Vico, per questo promuoviamo da tre anni consecutivi “Terrarancia”. Un evento capace di mettere in evidenza tradizioni secolari e sapori autentici che costituiscono i punti di forza della nostra terra», dichiara l’assessore con delega alla promozione del territorio Raffaele Sciscio. A credere nell’evento anche il consigliere comunale delegato agli eventi e manifestazioni Vincenzo Azzarone che sostiene: «La tradizione della festa patronale, dedicata agli innamorati e agli agricoltori, è un momento importante per tutta la nostra Comunità, anche per rigenerarsi e per trovare gli stimoli per una giusta ripartenza. Molti gli eventi in programma per una tre giorni da vivere appieno nel paese dell’amore che è Vico del Gargano».

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mercatini, potrebbe interessarti

I più visti

  • Torna il Carnevale di Manfredonia: musica, eventi per bambini, rassegne culturali e artisti locali nel fitto calendario di appuntamenti

    • dal 23 febbraio al 1 marzo 2020
    • Centro
  • Tutto pronto per il Carnevale Apricenese: il programma degli eventi

    • Gratis
    • dal 9 febbraio al 1 marzo 2020
    • APRICENA
  • A Foggia il primo cineforum in lingua tedesca

    • dal 21 gennaio al 3 marzo 2020
    • Sala Farina
  • Il secondo carnevale dei tre casali a Casalnuovo, Casalvecchio e Castelnuovo

    • dal 16 al 25 febbraio 2020
    • Casalnuovo Monterotaro - Casalvecchio di Puglia - Castelnuovo della Daunia
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    FoggiaToday è in caricamento