Sul bilancio la Camera di Commercio rischia il commissariamento

I "sì" dovrebbero prevalere sul "no" dei consumatori, dei commercianti e degli artigiani, per i quali gli stipendi conferiti ai manager sono troppo alti

Questo pomeriggio presso la sede di via Dante alle ore 15.00, il consiglio della Camera di Commercio è chiamato alla prova del nove, la prova bilancio. Senza la maggioranza si rischia il commissariamento. Due fronti, quello dei sì e quello dei no, fanno pensare a un pomeriggio difficile; sullo sfondo lo scontro con il Governo che a febbraio scorso ha quantificato un danno erariale pari a 780mila euro contro gli appena 3mila quantificati dalla Camera di Commercio.

Commercianti, artigiani e consumatori hanno fatto già la propria dichiarazione di voto. Loro non lo voteranno per due motivi: troppi soldi esclusivamente appannaggio di poche aziende e stipendi ai manager ritenuti troppo alti. Stando alla conta dei voti, il bilancio dovrebbe passare esattamente con lo stesso risultato della votazione della relazione previsionale e programmatica targata Eliseo Zanasi.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente nel Foggiano: morto 42enne. Dopo il violento impatto, l'auto si è ribaltata ed è finita fuori strada

  • Referendum Costituzionale, il 29 marzo si vota sul taglio dei parlamentari: tutto quello che c'è da sapere

  • In Puglia 5 casi con sintomi sovrapponibili a quelli del Coronavirus: chi rientra a casa dalle zone rosse deve comunicarlo

  • Come in un film, in tre tentano di assaltare negozio ma sulla scena irrompono i carabinieri: immobilizzati e ammanettati

  • Violenti scontri nel Foggiano: tafferugli tra baresi e leccesi sulla A16, incendiato un veicolo

  • Tentato omicidio davanti a un bar, estrae pistola e apre il fuoco per un debito di droga: fermato pregiudicato

Torna su
FoggiaToday è in caricamento