Pizzaiolo foggiano si aggiudica la World Cup: la giuria conquistata dalle bontà garganiche

Vincenzo D'Apote, proprietario e gestore de "La Cruna del Lago", ha sbaragliato la concorrenza aggiudicandosi il primo posto nella categoria "Innovativa", offrendo alla giuria i migliori prodotti della sua terra, il Gargano

Vincenzo D'Apote

E' tornato di nuovo con un premio dalla World Cup il pizzaiolo lesinese Vincenzo D'Apote, proprietario e gestore de "La Cruna del Lago". Questa volta, il già campione del mondo di pizza e docente dell'Upter ha sbaragliato la concorrenza aggiudicandosi il primo posto nella categoria "Innovativa", mettendo in evidenzia agli occhi di giuria, colleghi pizzaioli e pubblico i migliori prodotti della sua terra, il Gargano.

"Ho deciso di portare in gara una pizza che racchiudesse alcuni sapori tipici del mio paese. Ho utilizzato pomodori dell'azienda agricola Turco, la mozzarella del caseificio Fortore e la farina Piano. Un bel risultato sia per me che per l'immagine dell'intera cittadina da cui provengo", ha spiegato D'Apote. Alla kermesse, tenutasi a Roma, il 3 e 4 ottobre scorsi e organizzata dal team del presidente dell'Upter, il cavalier Alfredo Folliero, hanno preso parte oltre 450 pizzaioli arrivati da tutto il mondo, che hanno sfornato complessivamente oltre 1.000 pizze.

D'Apote, due anni fa, si era portato a casa il premio più ambito della manifestazione, la coppa del mondo di pizza, con una pizza che presentava la salicornia, pianta tipica del territorio lesinese, dando così ulteriore dimostrazione di capacità di innovazione, di sapere fare realmente marketing del proprio territorio e di saper promuovere i prodotti tipici garganici.

Vincenzo D'Apote (1)-2

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale nel Foggiano: marito e moglie perdono la vita in un terribile impatto sulla Sp 141

  • Macabra scoperta nel Foggiano: recuperato un corpo carbonizzato dentro un'auto, vittima di un incidente stradale

  • Arrestati Angelo e Napoleone Cera: sono accusati di concussione

  • Coro ai diffidati e 'Quarta Mafia', Pio e Amedeo sbottano: "Ci siamo rotti le palle della facilità di giudizio sulla nostra terra"

  • Ha una crisi e distrugge casa, sedato e portato in ospedale muore poco dopo: è giallo sulle cause del decesso

  • Maxi furto nel caveau dell'Unicredit a Foggia: svaligiate 300 cassette di sicurezze ma non ci sarà nessun colpevole

Torna su
FoggiaToday è in caricamento