Sottopagati dopo 14 anni di servizio, si temono piazze ed occupazioni: "Non si affamano i lavoratori, vergogna"

La protesta rischia di farsi durissima a Vieste. La vertenza Tecneco e Manpower indigna Sinlai e Forza Nuova, che scrivono alla Procura e a Di Maio. "Dove sono i grandi sindacati?"

Continua la protesta dei lavori della nettezza urbana di Vieste, molti dei quali dopo quattordici anni di lavoro per non perderlo sono stati costretti a firmare un contratto capestro a tempo determinato che prevede 133 euro a settimana e 19 ore di lavoro settimanali. Uno striscione è stato apposto sui muri di Vieste a firma SINLAI e Forza Nuova con la scritta "Non si affamano i lavoratori, Manpovver e Tecneco vergogna".

In una nota congiunta Valerio Arenare, segretario nazionale del SINLAI, e Mimmo Carlucci, coordinatore regionale di Forza Nuova, dichiarano: " Stiamo inoltrando in queste ore una pec ala Procura della Repubblica, al Ministero del Lavoro ed al Prefetto di Foggia, dove ricostruiamo questa assurda vicenda che vede i lavoratori della nettezza urbana di Vieste presi per la gola, pena la perdita del lavoro. In nome del libero mercato non si possono trattare i lavoratori come esseri invisibili, che razza di contratto è 19 ore settimanali? Chi c'è dietro questa scellerata scelta? Il lavorare meno per lavorare tutti non regge di fronte a queste cifre di salari irrisori, che vita può fare una famiglia monoreddito con 133 euro a settimana? Dove sono i grandi sindacati? Complici e asserviti ci sentiamo di dichiarare".

Lo striscione e la successiva pec "sono solo l'inizio di una battaglia che culminerà in momenti di lotta che non escludono manifestazioni di piazza ed occupazioni, se non si risolverà la controversia". Si preannunciano lotte durissime nella cittadina garganica.

Potrebbe interessarti

  • A spasso nel Gargano e quella torre che si affaccia sul mare cristallino tra i laghi di Lesina e Varano

  • Come allontanare api, vespe e calabroni: alcuni rimedi naturali

  • Gargano da amare: dai faraglioni di Mattinata al castello di Manfredonia, dalla Basilica di Siponto alla grotta di San Michele

  • Gli usi del bicarbonato di sodio che ancora non conosci

I più letti della settimana

  • Tragedia sulla Statale 16, terribile scontro tra Lesina e San Severo: un morto e un 24enne trasportato in ospedale

  • Voleva togliersi la vita, Roberta lo ha salvato e poi il blackout: così Francesco l'ha uccisa a mani nude

  • Ultim'ora | Vento forte, grandine e fulmini sul Gargano: il maltempo minaccia l'estate in Capitanata

  • San Severo sotto shock piange Roberta Perillo: "È in un altro mondo, dove esiste amore autentico"

  • Ultim'ora | Omicidio a San Severo, giallo in via Rodi: uccisa una donna

  • "Non l'ho uccisa perché voleva lasciarmi", ma Roberta non c'è più. La denuncia sui social: "Le amiche sapevano, nessuno l'ha ascoltata"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento