Uil-Uila-Copagri Foggia: si è svolta a Cerignola l’undicesima edizione della Festa dell’agricoltura

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

“Un comparto che, nonostante i tanti problemi, continua a crescere e ad essere il motore trainante dell’economia di Capitanata”. Così Damiano Paparella, Segretario Generale UIL Cerignola ha presentato l’undicesima edizione della Festa dell’Agricoltura organizzata da UIL, UILA e COPAGRI Foggia. ”Siamo orgogliosi dei risultati di anno in anno migliori che a Cerignola e in Capitanata registrano la UIL e la UILA.

Tutto questo è il frutto del quotidiano lavoro sul territorio di tanti giovani, uomini, donne e pensionati”, ha quindi affermato Gianni Ricci, Segretario Generale UIL Foggia. Gino Giorgione, Componente Segretario Confederale UIL Foggia e Segretario Generale UIL FPL FOGGIA ha quindi rimarcato “la centralità e l’importanza di Cerignola - e della UIL - nei processi di sviluppo della Capitanata. La nostra terra ... l'agricoltura, bene prezioso del nostro territorio. Peccato che in questi anni non abbiamo avuto il giusto riconoscimento. Non è mai troppo tardi. Noi ci saremo”. Al termine di un ampio e vivace dibattito sono stati premiati da Ricci, Giorgione e Paparella imprese e gli operatori che maggiormente si sono contraddistinti per il contributo allo sviluppo economico, sociale e culturale del territorio: 1. Antonio Cirillo (azienda di trasformazione agricola “Bella Contadina”) 2. Teodora Vasciaveo (imprenditrice agricola) 3. Anastasia Fragasso (imprenditrice agricola, “Royal Fruit”, San Ferdinando) 4. Azienda agricola “Matteo Monopoli e figli”.

Torna su
FoggiaToday è in caricamento