Confindustria Foggia mette in guardia: "Soldi del treno tram devono restare a Manfredonia" (50 milioni di euro)

Anche il presidente degli industriali, Gianni Rotice, contro eventuali ricollocazioni delle risorse destinate ai collegamenti tra il Golfo e il capoluogo. "Traguardare subito anche piattaforma logistica"

“La questione delle infrastrutture per la mobilità delle persone ed il trasporto delle merci devono restare al centro dell’attenzione di tutti i soggetti impegnati nei processi di sviluppo della Capitanata”. E’ quanto ha dichiarato il Presidente di Confindustria Foggia, Gianni Rotice, intervenendo nel dibattito sull’utilizzo dei fondi del Contratto di Sviluppo e del Patto per la Puglia.

“L’asserita impercorribilità della tecnologia del treno tram –  ha puntualizzato Rotice – non può essere declinata in alcun modo nell’abbandono di un progetto e di un obiettivo che assicurino comunque il collegamento anche su rotaia tra Foggia e Manfredonia, nell’ambito di un sistema multimodale di connessioni tra i principali centri della Capitanata.

“Al riguardo l’importante riunione ministeriale già fissata a Roma per il 14 maggio prossimo, sarà occasione utile e preziosa per un chiarimento definitivo, che lascia comunque immutata e non negoziabile la necessità di salvaguardare per il nostro territorio le somme stanziate sul progetto originario”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Con lo stesso approccio propositivo e con una visione unica sul capitolo infrastrutture, va affrontato anche il tema della piattaforma logistica integrata (Lotras, ndr); al riguardo -  ha continuato il Presidente Rotice –  occorre traguardare quanto prima la sua realizzazione, non solo per valorizzare il proficuo lavoro fin qui portato avanti nelle diverse sedi istituzionali interessate alla condivisione del progetto, ma anche perché si tratta di un’iniziativa di sistema che va ben oltre il territorio di Capitanata che la ha proposta, ma riguarda ed interessa l’intera Puglia, per l’ubicazione strategica della piattaforma logistica lungo la dorsale adriatica e per la sua funzione di raccordo con il versante tirrenico”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente sulla Statale 16: tir si ribalta a pochi chilometri da Foggia, un morto e un ferito

  • Choc a Foggia: litiga con la fidanzata, i due 'cognati' lo raggiungono a casa e lo accoltellano

  • Si torna a ballare in Puglia: verso la riapertura di club e discoteche all'aperto

  • "Era bravissimo e un grande lavoratore". Amici e conoscenti in lacrime per Mattia. Pizzeria chiude per due giorni

  • Rimprovera comitiva chiassosa, ispettore di polizia accerchiato e aggredito sotto casa: grave episodio a San Severo

  • Coronavirus, 8 casi in Puglia ma Capitanata senza vittime né contagi. I positivi scendono a 1222

Torna su
FoggiaToday è in caricamento