"I Monti Dauni come quarta destinazione turistica della Puglia”: parte la sfida del Gal Meridaunia

Presentato presso l’Urban Center di Lucera il progetto dei servizi integrati turistici e dell’internazionalizzazione delle imprese. Casoria: “Ecco i Monti Dauni che vogliamo”. Tutte le opportunità da cogliere al volo

Monti Dauni - Rocchetta Sant'Antonio

Destinazione Monti Dauni. Il GAL Meridaunia ha presentato a Lucera il progetto dei servizi integrati turistici con l’obiettivo di qualificare, aggregare e potenziare l’offerta di turismo rurale, ambientale, culturale ed esperienziale dei Monti Dauni, migliorando l’awarennes e la reputazione del brand Monti Dauni, all’interno del brand Puglia.

Il primo incontro con i sindaci, ai quali sono stati illustrati i punti di forza e di debolezza del territorio, con il chiaro intento di fermare l’abbandono creando opportunità di lavoro. Intanto un ulteriore passo avanti è stato fatto con l’approvazione, da parte di Meridaunia, della graduatoria del bando sulla piccola ricettività che porterà sui Monti Dauni altri 300 posti letto: saranno finanziate ben 80 domande in 25 dei 29 comuni dell’area. 

Alla riunione di Lucera si è parlato soprattutto di attività sul territorio. Saranno organizzati tre Educational Tour, dieci eventi enogastronomici presso il Centro del Gusto di Troia. Il GAL ha chiesto ai sindaci i due eventi più importanti sui quali il singolo comune vuole puntare, in modo di promuoverli attraverso una masterplan di comunicazione degli eventi più rilevanti del territorio  con Spot Tv e radio, manifesti 6x3 a livello provinciale e Regionale. Diverse anche le attività extra territoriali, ad iniziare dalle maggiori fiere internazionali come il TTG di Rimini, l’ITB di Berlino, l’IMEX di Francoforte, la World Travel Market di Londra ed una fiera anche a New York. Inoltre quattro road show con un bus itinerante che promuove il brand Monti Dauni nelle principali città europee e italiane.

Ampio spazio sarà dedicato alla promozione degli eventi enogastronomici per identificare il territorio con le produzioni tipiche che il GAL Meridaunia ha individuato come chiave di accesso e occasione di scoperta del territorio. La qualità verrà premiata da un marchio identitario “Monti Dauni”, cosi come ci saranno riconoscimenti a chi utilizza i prodotti del territorio nei ristoranti e negli alberghi, ad iniziare dall’olio e dal vino. Presso l’Urban Center dei Monti Dauni a Lucera si è parlato anche del progetto “Pugliesi nel mondo” per favorire l’internazionalizzazione delle imprese agroalimentari, e non solo, del territorio. Le comunità degli emigranti oggi sono un’opportunità ed una possibile leva per internazionalizzare le eccellenze agroalimentari.

Nella fattispecie saranno organizzati 6 eventi BtoB in Europa e 3 nel resto del mondo dedicati  esclusivamente ai Monti Dauni, con occasioni di scambio  tra i nostri imprenditori e portatori di interesse esteri. “Una opportunità unica per i Monti Dauni – ha dichiarato il presidente di Meridaunia, Alberto Casoria -, frutto della Strategia Nazionale Aree Interne. Arriveranno risorse importanti sia per l’internazionalizzazione delle imprese  agroalimentari che per le azioni di promozione del turismo.  I prossimi tre anni serviranno a migliorare l’offerta turistica e a vincere definitivamente la nostra grande sfida, quella di far diventare i Monti Dauni la quarta destinazione turistica della Puglia”.

Potrebbe interessarti

  • Zanzare: perché pungono solo alcune persone

  • Gli usi del bicarbonato di sodio che ancora non conosci

  • Le app beauty da avere sullo smartphone

I più letti della settimana

  • Tragedia sulla Statale 16, terribile scontro tra Lesina e San Severo: un morto e un 24enne trasportato in ospedale

  • Incidente mortale a Foggia, scontro tra un'auto e un motorino: la vittima ha 15 anni

  • Foggia sotto shock, immenso dolore per la morte di Gianluca: "Dio dacci la forza". La prof. "Come lui davvero pochi"

  • Maxi concorso per infermieri, come per gli Oss a Foggia: 1000 i posti disponibili in Puglia

  • Frontale auto-moto nei pressi del Comune, la due-ruote scivola e investe due persone: tre feriti

  • Roberta non è morta strangolata: i funerali forse venerdì, a San Severo sarà lutto cittadino

Torna su
FoggiaToday è in caricamento