Migranti in soccorso della Procura di Foggia: in quattro svolgeranno attività manuali, patto con due cooperative sociali

La Procura della Repubblica di Foggia e due cooperative sociali hanno avviato la sperimentazione di una attività di inserimento lavorativo presso l’ufficio della Procura della Repubblica di quattro cittadini stranieri

Foto d'archivio

Quattro migranti, dopo una adeguata formazione, effettueranno attività manuali tipiche del profilo dell'ausiliario, movimentazioni di carichi ed altre attività simili, offrendo un importante supporto all'ufficio di Procura "da tempo afflitto da carenza di personale in organico".

Infatti la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Foggia e le società cooperative sociali Iris e Medtraining, al fine di favorire la realizzazione di percorsi educativi e di integrazione dei migranti attraverso lo svolgimento di attività lavorative in favore della collettività, che promuovanola formazione di una coscienza della partecipazione e diano sostegno alla prevenzione e al superamento delle cause di conflitto sociale, hanno avviato la sperimentazione di una attività di inserimento lavorativo presso l’ufficio della Procura della Repubblica di quattro cittadini stranieri.

Gli stessi, regolarmente presenti sul territorio nazionale ed ospitati presso le strutture gestite dalle società cooperative alle quali è affidata la gestione dei servizi di accoglienza, integrazione e tutela dei migranti nell’ambito del Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati (S.P.R.A.R.), di vari Comuni della Provincia di Foggia, svolgeranno, dopo adeguata formazione, attività manuali tipiche del profilo dell’ausiliario, quali movimentazioni di carichi ed altre attività dello stesso tipo, offrendo un importante supporto all’Ufficio di Procura da tempo afflitto da carenza di personale in organico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’attività di inserimento lavorativo non prevede alcun tipo di onere economico a carico della Procura della Repubblica o del Ministero della Giustizia. I particolari del protocollo saranno illustrati nella conferenza stampa che si terrà lunedì 2 marzo alle 11.30 presso la Sala-Biblioteca A. Galli, della Procura della Repubblica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riparte l'estate "strana" della Puglia: spiagge aperte da lunedì 25 maggio. Dal 1 luglio obbligo di apertura degli stabilimenti

  • Un regalo di nozze agli sposi dalla Regione Puglia: "Se non rimandate il matrimonio all'anno prossimo"

  • Tragedia a Manfredonia: auto in mare, morta donna

  • "Mariti avevano detto alle mogli di andare a Medjugorie ma erano a ballare la salsa con delle ventenni"

  • Straordinario traguardo in Puglia: dal tampone di paziente foggiano isolato e sequenziato genoma di due virus Sars Cov 2

  • Tragico incidente stradale sulla 'Adriatica': morto operaio foggiano, il terribile schianto contro un albero

Torna su
FoggiaToday è in caricamento