Servizio Civile, l'Asl Foggia cerca volontari per un progetto sulla disabilità

Manfrini: “Per i volontari può essere è un trampolino di lancio verso il loro futuro lavorativo. Mentre per l’Azienda la loro presenza è sicuramente un valore aggiunto”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

I giovani della provincia di Foggia dai 18 ai 28 anni avranno presto l’opportunità di guadagnare dedicando un anno della propria vita in attività di solidarietà. Tutto ciò grazie al Servizio Civile della ASL FG che ha bandito un concorso per la selezione di quattro volontari. “Le esperienze precedenti sono state molto positive, alcuni ragazzi hanno imparato a fare progettazione,a orientarsi nel mondo del lavoro, a valorizzare il potenziale solidaristico anche ai fini della crescita di coscienza civica personale” commenta Annarita Stoppiello, Responsabile Aziendale del Servizio Civile.

Il progetto, approvato e finanziato per l’anno 2013/2014, è dedicato alla disabilità. Finalità di “Diverso da chi…” sarà formare 4 operatori volontari che costituiranno risorse aggiuntive nel settore assistenziale. I volontari lavoreranno per migliorare la qualità della vita dei disabili in situazione di difficoltà e delle loro famiglie, alleggerendo il carico assistenziale delle stesse e favorendo l’autonomia personale e sociale dei disabili; sosterranno, inoltre, il disabile nel processo di integrazione nella comunità.

Le attività previste non richiedono competenze particolari, ma grande disponibilità umana: “le esperienze pregresse sono state per la maggior parte significative. I volontari continuano a vedere come riferimenti importati tutti coloro che in questo percorso di crescita li hanno aiutati a esprimere il loro potenziale solidaristico e non solo. Io personalmente - aggiunge Stoppiello, riesco a prendere da loro, l’entusiasmo e la freschezza di idee che spesso li caratterizza, oltre che la forte motivazione “al fare con il cuore” che li rende in questo caso, protagonisti attivi di un processo di sensibilizzazione volto a contrastare l’esclusione sociale dei soggetti più vulnerabili”.

“Diverso da chi…”, verrà attuato presso il Centro di Riabilitazione Psicomotoria “Andrea Cesarano” di Manfredonia Viale Kennedy, 42. “Per I volontari di servizio civile – commenta Attilio Manfrini, direttore generale della ASL FG - può essere è un trampolino di lancio verso il loro futuro lavorativo, oltre che un’ occasione di crescita personale che contribuisce allo sviluppo sociale, culturale del nostro territorio. La loro attività, inoltre, è un valore aggiunto per la nostra Azienda”.

È probabile che il numero dei volontari per il Servizio civile della ASL FG aumenti a breve. L’assessorato si è infatti attivato nella ricerca di ulteriori fondi per finanziare altri progetti di servizio civile presentati alla Regione Puglia, già approvati, che comporterebbero il reclutamento di ulteriori sedici volontari per la ASL FG su diverse sedi del territorio provinciale.

Il bando

Ad eccezione dei corpi militari o alle forze di polizia, possono partecipare alla selezione i/le cittadini/e  italiani/e, senza distinzione di sesso che, alla data di presentazione della domanda, abbiano compiuto il diciottesimo e non superato il ventottesimo. La durata del servizio è di dodici mesi e si articola su 5 giorni settimanali, con un monte orario annuale  di 1400 h. Ai/alle volontari/e di servizio civile spetta un assegno mensile di € 433,80 per un anno.. I/le volontari/e da impiegare nel progetto ammontano a 4 unità .

Il progetto prevede la riserva di 2 posti per volontari/e con bassa scolarità (criterio aggiuntivo n.1);

in caso di assenza di candidati/e nella riserva scelta come prima opzione si intende attivare come riserva secondaria quella per soggetti con disabilità. La domanda di partecipazione in formato cartaceo a mano o a mezzo “raccomandata A/R”, indirizzata direttamente alla ASL FG (protocollo generale) - Ufficio Servizio Civile - Piazza della Libertà 1 – 71100 Foggia e deve pervenire  entro e non oltre le ore 14.00 del 4 novembre 2013. Le domande possono essere inoltrate anche con Posta elettronica Certificata al seguente indirizzo: serviziocivile@mailcert.aslfg.it.

In fase di presentazione della domanda di partecipazione alla selezione per il SCN, i ragazzi con bassa scolarizzazione o disabili devono rilasciare formale dichiarazione attestante la volontà di avvalersi della riserva di posti previsti dal progetto scelto. A tal fine è altresì necessario che i portatori di handicap producano idonea documentazione rilasciata dagli organi competenti (verbale della commissione medica di prima istanza o certificato ai sensi della L. 104/92).  Scopo della precisazione è quello di non penalizzare i giovani che abbiano presentato o presentino una documentazione incompleta a causa di una non esaustiva informazione da parte degli Enti.

Per info:

tel. 0881.884413/18

e mail: serviziocivile@aslfg.it

Torna su
FoggiaToday è in caricamento