Tar respinge il ricorso sul Canile di Foggia. 'A Largo Raggio' gongola: "Andiamo avanti"

L'ordinanza del TAR respinge il ricorso presentato dai 'Volontari Protezione Animali'. Anna Laura Pagliara: "La sentenza, un primo atteso passo verso l'affermazione delle giuste ragioni di 'A Largo Raggio'"

L'associazione 'A Largo Raggio'

Le donne e gli uomini dell’associazione di volontariato ‘A Largo Raggio’ si sono tenuti per settimane e mesi lontani dalle polemiche e dai riflettori. Un solo incontro pubblico si sono concessi, per presentare alla città il loro progetto per la gestione del canile-rifugio di via Manfredonia. Poi hanno scelto la strategia del silenzio.

Hanno atteso con pazienza la sentenza del TAR, in merito al ricorso presentato dall’associazione ‘Volontari Protezione Animali’ di Terry Marangelli che ha preceduto loro nella gestione della struttura. Ma i tempi ora sono maturi: l’ordinanza del TAR, notificata giovedì 11 giugno, respinge il ricorso presentato dai ‘Volontari Protezione Animali’.

“Consideriamo l’ordinanza del TAR, e le motivazioni in questa espresse, un primo atteso passo verso l’affermazione delle giuste ragioni di ‘A Largo Raggio’”, spiega la presidentessa Anna Laura Pagliara. “Continueremo, lontano da schiamazzi e offese di varia natura, a fare ogni sforzo possibile per onorare al meglio la convenzione sottoscritta, unico e solo “impegno formale” assunto con l’amministrazione, il sindaco Franco Landella e dunque con i nostri concittadini”.

Il riferimento, nell’espressione “impegno formale”, è certamente alla lettera inviata dalla Fisascat Cisl di Foggia che accusava l’associazione ALR di aver “fatto fuori” dalla struttura di via Manfredonia 5 collaboratori ultraventennali, assolutamente da tutelare, venendo meno a precisi “impegni formali assunti”. Il nostro ringraziamento - conclude Pagliara - va ai troppi indifesi, dentro e fuori il canile, che quotidianamente con i loro insegnamenti ed emozioni ci continuano a motivare nel nostro cammino”.

Potrebbe interessarti

  • A spasso nel Gargano e quella torre che si affaccia sul mare cristallino tra i laghi di Lesina e Varano

  • Come allontanare api, vespe e calabroni: alcuni rimedi naturali

  • Gargano da amare: dai faraglioni di Mattinata al castello di Manfredonia, dalla Basilica di Siponto alla grotta di San Michele

  • Come proteggere la casa dai ladri in estate

I più letti della settimana

  • Voleva togliersi la vita, Roberta lo ha salvato e poi il blackout: così Francesco l'ha uccisa a mani nude

  • Tragedia sulla Statale 16, terribile scontro tra Lesina e San Severo: un morto e un 24enne trasportato in ospedale

  • Ultim'ora | Vento forte, grandine e fulmini sul Gargano: il maltempo minaccia l'estate in Capitanata

  • San Severo sotto shock piange Roberta Perillo: "È in un altro mondo, dove esiste amore autentico"

  • Ultim'ora | Omicidio a San Severo, giallo in via Rodi: uccisa una donna

  • "Non l'ho uccisa perché voleva lasciarmi", ma Roberta non c'è più. La denuncia sui social: "Le amiche sapevano, nessuno l'ha ascoltata"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento