Sant’Agata di Puglia: approvati i progetti per le strade rurali

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Continua senza sosta il lavoro dell’amministrazione comunale “Sant’Agata nel 2000 – Il Rinnovamento”. Ad appena cinque mesi dall’insediamento e dopo gli importanti traguardi del reperimento delle risorse per i lavori di restauro della Chiesa Madre di San Nicola e della presentazione del progetto esecutivo per la riapertura della Piscina Comunale, da candidare per il finanziamento ad un bando regionale, è il turno delle strade rurali. Un annoso problema causato dalla mancata manutenzione degli ultimi anni che interessa centinaia di agricoltori santagatesi, attività, questa, di primaria importanza nel Comune dei Monti Dauni.

Il 31 Ottobre sono stati approvati ben nove progetti definitivi da sottoporre alla Regione Puglia per il finanziamento con le risorse derivanti dalla Delibera emanata lo scorso 4 aprile dal Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica con il quale sono stati stanziati, solo per la Regione Puglia, 2.081,50 milioni per finanziare la realizzazione di interventi straordinari di messa in sicurezza delle strade rurali a gestione comunale da parte dei piccoli comuni. Con le delibere di Giunta Municipale 244, 245, 246, 247, 248, 249, 250, 251, 252 sono stati difatti approvati i progetti definitivi di altrettante strade rurali di primario interesse nel territorio santagatese. Nello specifico: “Ultrino – Frattelle”, “Gruttoli – Sant’Antuono – Bastia”, “Sant’Agata – Santa Maria d’Olivola”, “Masseria Triangolo”, “Uomo Morto – Canna Carbone – Liscia”, “Trisciti – San Carlo”, “Ariarsa – Accinta”, “Valle Barile”, “Monte Rotondo - Serra San Vito – Ripapane – Serra Riola – Serra del Vento”. Soddisfazione, per l’importante lavoro svolto, è stata espressa dal Sindaco di Sant’Agata di Puglia, Nicola Lasalvia al termine della Giunta Comunale. “L’approvazione dei progetti di manutenzione delle strade rurali è la dimostrazione della grande attenzione che l’amministrazione comunale che ho il piacere e l’onere di guidare riserva al comparto agricolo. Un settore già martoriato da una concorrenza spietata da parte di produttori esteri che svilisce la nostra tradizione agricola. Riteniamo che l’agricoltura possa e debba essere un volano di sviluppo nell’economia santagatese e che il rilancio, a livello locale, del settore non possa prescindere da infrastrutture idonee per troppo tempo dimenticate”.

Torna su
FoggiaToday è in caricamento