Centro di riabilitazione da San Paolo a San Severo: “Troveremo soluzioni adeguate”

Il dg dell’Asl di Foggia Piazzolla a San Paolo di Civitate per fare il punto sul trasferimento del presidio dei Centri Padre Pio

“Siamo pronti ad offrire il nostro supporto per superare le difficoltà che potranno presentarsi lungo il percorso di riorganizzazione dei servizi”. Così il Direttore Generale della ASL Foggia Vito Piazzolla, durante l’incontro tenutosi a San Paolo di Civitate sull’annunciato trasferimento del Presidio ambulatoriale di Riabilitazione dei Centri Padre Pio da San Paolo a San Severo.

Alla riunione erano presenti, oltre a Piazzolla e al sindaco di San Paolo di Civitate Francesco Marino, l’Assessore ai Servizi Sociali Fernanda Vocino, i rappresentanti della Fondazione Centri Riabilitazione Padre Pio e del Comitato Genitori di San Paolo di Civitate.

“Prendo atto – ha commentato il sindaco Marino - della disponibilità del Direttore della ASL Piazzolla e del Direttore Forte della Fondazione Centri Riabilitazione Padre Pio a puntare, al di là delle necessità di riorganizzazione dei servizi, a mantenere gli stessi sul territorio per evitare disagi alla Cittadinanza”.

Nel pieno rispetto delle scelte aziendali della Fondazione Padre Pio, Piazzolla ha invitato i presenti a individuare, in questa prima fase interlocutoria, soluzioni che garantiscano la continuità nell’erogazione delle prestazioni, delle quali ha sottolineato il forte carattere sociale.

Tra le possibilità prese in considerazione, per esempio, l’erogazione di alcune attività, presso locali messi a disposizione dalla ASL o dagli istituti Scolastici, e di altre, direttamente a domicilio.

“Soluzioni, queste – ha spiegato Piazzolla - che permetterebbero agli utenti di ricevere l’adeguata assistenza riabilitativa senza doversi spostare. Per attuarle, però, è necessario predisporre un progetto dettagliato che, muovendo dalle possibilità individuate, sia in grado di garantire il mantenimento dei livelli attuali di assistenza riabilitativa, secondo un preciso protocollo. Da parte nostra, c’è tutta la volontà di fare ogni sforzo organizzativo per ridurre al minimo il disagio dei pazienti e delle loro famiglie”.

L’Assessore Fernanda Vocino, facendosi portavoce delle istanze del Comitato Genitori, ha evidenziato la necessità di non privare il territorio di un servizio importante ed essenziale e di limitare, allo stesso tempo, il disagio agli utenti che appartengono a categorie fragili, meritevoli di un’attenzione particolare.

A chiudere l’incontro, il Sindaco Marino: “Un ringraziamento particolare – ha dichiarato – va al Direttore Piazzolla che ha manifestato grande sensibilità, volontà e disponibilità a trovare una soluzione alla questione, a dimostrazione che la concertazione ed il confronto, quando costruttivi, portano sempre a dei risultati. DI grande conforto, inoltre, è la volontà della Direzione dei Centri di Riabilitazione Padre Pio, a fronte anche di sacrifici organizzativi, di mantenere sul territorio servizi e professionalità essenziali ed ormai irrinunciabili per i Cittadini di San Paolo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Omicidio nel Foggiano: ucciso 'Fic secc', noto esponente della criminalità garganica

  • Spaventoso schianto sulla A16, perde il controllo dell'auto e si ribalta: l'uomo alla guida è di Foggia

  • Madre urla disperata, bimbo rischia di soffocare con un pezzo di wurstel: autista soccorritore del 118 gli salva la vita

  • Terribile incidente stradale, auto a forte velocità investe ragazzo: "È molto grave, preghiamo per lui"

  • Incidente stradale nel Foggiano: si ribalta mezzo, grave il conducente rimasto incastrato e liberato dai vigili del fuoco

  • Bomba in vicolo Ciancarella, a Foggia: colpita la friggitoria 'Poseidon', malore per un residente

Torna su
FoggiaToday è in caricamento