Cassa integrazione in ritardo. "I lavoratori della Regione Puglia ce la stanno mettendo tutta per fare presto". E Conte chiede scusa

Il presidente Michele Emiliano, formulando i suoi auguri per il Primo Maggio, ha comunicato che gli uffici stanno sbrigando le pratiche e che il personale è stato incrementato di 100 unità. Anche il Governo prova ad accelerare sui bonus

Michele Emiliano e Giuseppe Conte

"La cassa integrazione è un po' in ritardo. Ma tutti i lavoratori della Regione Puglia, ne abbiamo messi cento in più, che stanno trattando queste pratiche, ce la stanno mettendo tutta per fare presto e lo stanno facendo anche per onorare il principio per il quale la Repubblica italiana è fondata sul lavoro". Lo ha detto oggi il presidente Michele Emiliano nel suo messaggio di auguri ai pugliesi per il primo maggio, dedicando questa giornata al personale sanitario. "È una festa sicuramente bella per chi ha la fortuna di avere un lavoro - ha detto il governatore - ma una festa amara per chi il lavoro non ce l’ha, non l’ha mai avuto, rischia di perderlo o lo ha perso proprio a causa di questa epidemia".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Prima di lui, questa mattina, era stato il presidente del Consiglio Giuseppe Conte a chiedere scusa agli italiani per i ritardi nell'erogazione dei bonus e degli altri pagamenti: "Negli ultimi 50 giorni abbiamo dovuto mettere in campo uno sforzo economico pari a quello di intere manovre di bilancio realizzate nell’arco di 2 o 3 anni. Tanti hanno ricevuto un sostegno, altri lo riceveranno nei prossimi giorni. Abbiamo lavorato al massimo per far ripartire a pieno regime il motore dello Stato, perché questo poderoso sostegno pubblico si concretizzasse in pochi giorni: ci sono stati e ancora continuano alcuni ritardi nelle somme da erogare, come pure complicata si sta rivelando la partita dei finanziamenti. Chiedo scusa - ha detto il premier - a nome del Governo, e vi assicuro che continueremo a pressare perché i pagamenti e i finanziamenti si completino al più presto. È ai dettagli un nuovo provvedimento con aiuti e misure per la ripartenza economica che saranno più pesanti, più rapidi, più diretti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente stradale sulla A14 nel Foggiano: morto intrappolato tra le fiamme il conducente di un camion

  • Omicidio a Cerignola: uccisa donna di 41 anni in via Fabriano, il marito il principale indiziato del delitto

  • A Vieste l'alloggio è gratis: appartamento fronte mare in cambio di 5 ore al giorno con i cani dell'oasi

  • Il tuffo in mare, il malore e la morte: annega a Vieste Rossano Cochis, braccio destro di Vallanzasca detto 'Nanu'

  • Ultima ora: 12 arresti nell'operazione 'Turn-over'. Sgominato traffico di droga, metodi mafiosi e armi a Trinitapoli

  • Assalto paramilitare al blindato portavalori della Cosmopol: sgominata la banda, arresti anche nel Foggiano

Torna su
FoggiaToday è in caricamento