Avviata la riscossione dell’ICI: immutate aliquote e detrazioni

Il pagamento potrà essere effettuato con bollettino postale o tramite modello F24. L'unica differenza rispetto al 2010 è che i cittadini non riceveranno più a casa il modello prestampato

Il Comune riscuoterà direttamente la prima rata dell’Imposta Comunale Immobili (I.C.I.) che i cittadini dovranno pagare negli uffici postali effettuando il versamento sul conto corrente postale 09255334 intestato a Comune di Foggia – ICI – Servizio Tesoreria. Resta inalterato, invece, il sistema di pagamento effettuato con il modello F24.

Il termine per il pagamento dell’acconto I.C.I., pari al 50% dell’imposta dovuta, è fissato al 16 giugno. Le aliquote e le detrazioni sono quelle del 2010.

A partire da lunedì, presso la sede delle Circoscrizioni e del servizio Tributi, in via Gramsci, saranno in distribuzione circa 10.000 bollettini di conto corrente postale prestampati.

La sola differenza rispetto allo scorso anno è che i cittadini non riceveranno a casa il modello prestampato – spiega il sindaco, Gianni Mongelli – Per il resto nulla cambia per loro e per il Comune, che incasserà direttamente le somme versate”.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Politica

      Referendum | In provincia di Foggia netta affermazione del ‘no’: i risultati comune per comune

    • Cronaca

      Il ‘taglio’ funziona, ma scatta l’allarme: nel mirino dei ladri una gioielleria del centro

    • Incidenti stradali

      Furgoncino investe e uccide ciclista: la tragedia sulla Lucera-Troia

    • Cronaca

      Tabaccherie nel mirino dei rapinatori: a San Severo due colpi in meno di un'ora

    I più letti della settimana

    • Teleradioerre passa a Curci: raggiunto l’accordo con Mediafarm

    • GrandApulia, Cisl Foggia: “Evitare di mettere a rischio il posto di lavoro di tantissimi giovani”

    • La Giunta regionale approva il ‘Piano di riordino ospedaliero’. Emiliano: “Costruito dal basso”

    • Il grande cuore dei foggiani non ha limiti: 28mila kg di alimenti raccolti per la Colletta Alimentare

    • Via libera al Catasto Energetico Regionale: “Una svolta per sicurezza, ambiente e imprese”

    • Casa Divina Provvidenza, la verifica dello stato passivo è agli sgoccioli: dal 2014 oltre 2700 insinuazioni

    Torna su
    FoggiaToday è in caricamento