Il Tribunale di Foggia dà ragione al Comune di Manfredonia: "Nessun rapporto subordinato, legittime le convenzioni di tirocinio"

Il Giudice del Lavoro di Foggia, nel rigettare il ricorso di 12 tirocinanti dipendenti, ha ritenuto non dimostrata la natura subordinata del rapporto e, dunque, legittime le convenzioni di tirocinio

Avv. Michele Fatigato

Il Tribunale di Foggia dà ragione al Comune di Manfredonia: "Nessun rapporto subordinato, legittime le convenzioni di tirocinio".

Così, la joint-venture FFT Fatigato Follieri Teta con gli avvocati giuslavoristi Pasquale, Michele e Maria Antonietta Fatigato ha assistito con successo ASE s.p.a., azienda in house di igiene urbana del Comune di Manfredonia, in un complesso contenzioso avente ad oggetto la richiesta di accertamento della natura subordinata della prestazione resa da 12 tirocinanti nell’ambito di un progetto di tirocinio promosso dal Comune sipontino.

Il Giudice del Lavoro di Foggia, in particolare, nel rigettare il ricorso dei dipendenti, ha ritenuto non dimostrata la natura subordinata del rapporto e, dunque, legittime le convenzioni di tirocinio, valorizzando, da un lato, la disciplina normativa dei tirocini formativi e, dall’altro, il difetto di allegazione dei presupposti della subordinazione. "L’esito della controversia aveva un rilevo fondamentale per la società - commenta Michele Fatigato - essendo numerosi i tirocini analoghi a quelli dei dipendenti ricorrenti attivati nel corso degli anni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Checco Zalone ospite da Fiorello, cita Foggia e divide: "Delinquenza e povertà, ma almeno c'è il bidet"

  • Corsa contro il tempo per Domenico, il 37enne e padre di due bambini colpito da una rara malattia: "Aiutateci a salvarlo"

  • Presa la banda foggiana che assaltava i bancomat: tre colpi in 20 giorni, quattro arresti

  • Ultim'ora | Operazione 'Nettuno', 4 arresti nella Capitaneria di Porto di Manfredonia

  • 400 ulivi tagliati 'con le mani', amaro risveglio nei campi di Stornarella. La vittima: "Buon miserabile Natale anche a voi!"

  • "La mia ex mi ha tolto dignità e figli": la storia di Luigi, padre separato finito sul lastrico. "Mi sono rivolto alla Caritas"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento